fbpx
venerdì, 23 Ago 2019
Quattro Zampe
Attualità

Cani eroi: i Fantastici Quattro (o cinque)

Abbiamo parlato dei cani eroe, soprattutto di quelli celebrati dal Premio Internazionale Fedeltà del Cane. In un precendente articolo abbiamo visto i primi cinque eroi, ecco qui altri quattro campioni di fedeltà ed altruismo.

Ciko

Meticcio di cinque anni, vive stabilmente alCikol’Hospice “Il Tulipano” (collegato all’ospedale Niguarda), dove svolge una preziosa attività di pet therapy (Milano)

Ciko, arrivato nella vita di Daria da piccolissimo, a soli tre mesi, dimostra da subito grandi capacità di amore e dedizione verso il prossimo.
Il quattro zampe, insieme a Daria, dirigente infermieristico presso l’Hospice “Il Tulipano”, collegato all’ospedale Niguarda di Milano, svolge attività di pet therapy a supporto delle cure palliative ed è uno dei pochi casi in Italia di “cane residente” stabilmente presso la struttura ospedaliera. Ciò permette di rafforzare il canale di comunicazione medico-paziente in cui Ciko, anello di congiunzione, è prezioso mediatore e catalizzatore. Il tutto rientra nell’ambito di un progetto che, iniziato nel 2011, è in continua crescita e mira al benessere globale della persona, del malato terminale e dei suoi familiari. Ciko dà il meglio di sé ai pazienti: si siede accanto a loro, si lascia accarezzare, dorme nelle loro stanze e quando i suoi occhioni dolci incontrano quelli dei malati, c’è calore ed emozione, come se si conoscessero da sempre. Il cagnolone con gioia, tenerezza, sensibilità e vicinanza, riesce anche ad abbattere il muro di silenzio, a curare tristezza e paure, a mettere da parte gravità e dolore per far spazio ancora alla speranza, al sorriso, alle emozioni, a volte anche a una lacrima (nella foto Ciko e Daria Da Col, Hospice “ Il Tulipano’’. Ospedale Niguarda Ca’ Granda, Milano).

Crystal e Kaos

CrystalKaosEntrambi American Staffordshire Terrier, femmina di quattro anni e maschio di tre, hanno messo in fuga due malviventi, salvando così la loro famiglia: una mamma coi suoi due bimbi (Torre de’ Busi, Lecco)

Questa grande testimonianza d’amore vede coinvolti una giovane mamma con la sua bimba di soli due anni, il maschietto di dieci mesi e due “angeli a quattro zampe”, Kaos e Crystal. Una sera sono da poco passate le nove e Debora se ne sta coi due bimbi sul divano, in attesa che il compagno rientri dal lavoro. Vicino a loro, Crystal sembra tranquilla, ma Kaos è in continuo spostamento dalla porta-finestra della sala che dà sul cortile. Subito dopo appare un’ombra dietro la porta e una mano che la apre.

È uno sconosciuto dalla corporatura massiccia: Kaos, che l’aveva già percepito, si appiattisce sul pavimento in posizione d’attacco. In una frazione di secondo, prima che Debora si renda conto, Kaos si lancia contro il malvivente, lo insegue e lo fa cadere a terra. A quel punto anche Crystal parte verso il cortile dove è avvenuta la colluttazione, tra vetri della porta-finestra sparsi ovunque, spazzatura rovesciata e i due cani all’inseguimento del ladro e del complice, già fuggiti oltre il cancello. Al rientro del compagno di Debora si scoprirà che il ladro aveva dapprima perlustrato la cameretta dei bimbi al piano superiore: ecco allora spiegata l’agitazione di Kaos.

I due Amstaff sono stati davvero protettivi verso la loro famiglia, in particolare verso i bimbi, dimostrando completa dedizione (nella foto, Crystal e Kaos con Debora Rigamonti. Torre de’ Busi, Lecco).

Flash

Pastore Tedesco di nove anni e mezzo, in forza al Nucleo dei carabinieri Cinofili, è specFlash!ializzato nella ricerca di armi ed esplosivi (Villanova d’Albenga, SV)

Flash ha rappresentato, al premio San Rocco, le unità speciali di una delle Forze Armate: i Carabinieri. Da gennaio 2010 allo scorso agosto ha svolto l’attività istituzionale in Liguria, oltre che Piemonte, Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio. Nel 2010, ad esempio, durante una perquisizione domiciliare ad Albenga (SV) e dintorni, l’unità cinofila ha rinvenuto nel giardino di una abitazione privata, ben sotterrate nel terreno, due pistole automatiche e alcune munizioni detenute illecitamente da un’organizzazione malavitosa. Nel 2011, durante una perquisizione nel comune di Arma di Taggia (IM) alla ricerca di armi clandestine occultate dalla criminalità organizzata, Flash ha rinvenuto diverse armi e numerosi detonatori in un terreno. E ancora: nel 2013, durante un’altra perquisizione domiciliare, il Pastore Tedesco ha “scovato” numerose cartucce per arma da caccia detenute illegalmente e nascoste in varie parti della casa. Il cane, inoltre, ha bonificato luoghi frequentati da vip, specie al Festival di Sanremo (IM), ai servizi di sicurezza Tav a Torino, alle riunioni di Confindustria a Cernobbio (CO), ai Vertici con Capi di Stato per il semestre Europeo (2014), al Festival del Cinema di Venezia, alla Festa della Repubblica del 2 Giugno a Roma. Flash, grazie al suo carattere docile, perfetto equilibrio e versatile, ha ricevuto numerosi attestati di stima (nella foto, Flash e l’Appuntato Francesco Raio, Nucleo CC Cinofili. Villanova d’Albenga SV).

Hulk

Carlino di sei anni, ha vegliato il suo padrone, rimasto fedele fino alla fine. Canzo (Como)

HulkDavvero commovente questa storia che arriva da Canzo, un comune in provincia di Como. Un uomo di sessantasette anni, senza moglie, né figli o parenti vicini, molto legato al cagnolino che viveva con lui, Hulk, è solito passeggiare sempre in sua compagnia. Un venerdì dello scorso aprile, gli amici del paese lo trovano affaticato e, trascorso il fine settimana senza rivederlo, lo raggiungono a casa. Una volta arrivati, sentono il cane abbaiare con insistenza, a quel punto, preoccupati, chiamano i soccorsi. I Vigili del Fuoco, entrati in casa, trovano l’uomo ormai deceduto: stretto al suo fianco l’adorato e fedele Hulk, che continua a leccarlo in volto nel tentativo di rianimarlo. Questa delicata e straziante storia di fedeltà ha toccato profondamente il cuore di molti, vicini e compaesani. È subito partita una gara di solidarietà per il cagnolino che per fortuna ha trovato casa. Ora Hulk nella sua nuova famiglia ha due nuovi amici, Billo e Camilla, Carlini come lui, e una nuova “mamma’’, Claudia, alla quale si è già legato tantissimo.

Tra l’altro Claudia l’ha voluto pure riaccompagnare a Canzo, dove ha provato con lui una forte emozione, quando Hulk è stato fatto salire sul palco durante un concerto per ricevere il saluto e l’applauso di tutti i presenti (nella foto, Hulk che è stato adottato da Claudia Riboldi. Montano Lucino, Como)

Vuoi saperne di più?

Abbiamo dedicato a questo tema un ampio articolo pubblicato sul numero di novembre del nostro giornale. Se te lo sei perso, puoi recuperarlo scaricando la App e leggendolo sul giornale digitale, basta andare a questo collegamento.

Altre letture consigliate

L’Australia vuole sterminare 2 milioni di gatti

Maria Paola Gianni

Pimpi, la cagnolina di Susanna Tamaro avvelenata da un boccone

Alessandro Macciò

Quando scappa la pipì: dove fare i bisognini?

Claudia Ferronato

Maxi Zoo: nuovo concorso “L’amore vale oro”

Claudia Ferronato

Il cane chiuso in auto sotto il sole? Ecco come si giustifica chi l’ha fatto…

Claudia Ferronato

Estate: le vacanze a regola di pet

Claudia Ferronato