fbpx
venerdì, 22 Mar 2019
Quattro Zampe
I bambini di Winkfield leggono le favole ai cani e i gatti in attesa di adozione
Attualità

I bambini leggono le favole ai cani e gatti in adozione

Questa bella storia arriva da Winkfield, in Inghilterra: i bambini di una scuola elementare della città leggono favole ai cani e gatti in attesa di adozione del Battersea Dogs & Cats Home.

Questa idea ha preso vita all’interno di un progetto volto all’avvicinamento tra bambini e animali. I giovani allievi della scuola elementare Cranbourne prima hanno fatto visita ai cani e gatti e hanno anche raccolto più di 100 sterline per aiutare la struttura a ospitare i cani e gatti che aspettano di trovare una nuova casa.

Il progetto è andato avanti con l’idea degli insegnanti della scuola di far leggere ai bambini delle favole ai piccoli ospiti del Battersea. La lettura, grazie al suo suono ritmico e alla voce dei bambini, pare sia di grande aiuto ai cani e ai gatti riducendo notevolmente gli stati di stress specialmente nei soggetti che hanno vissuto situazioni particolarmente dolorose.

[wzslider autoplay=”true” interval=”5000″ info=”true” lightbox=”true”]

Il 5 luglio sarà anche organizzata una giornata speciale di raccolta fondi nella quale i bambini leggeranno a cani e gatti anche le favole della scrittrice Jacqueline Wilson, grande sostenitrice e ambasciatrice di questo centro.

Una giornata che coinvolgerà con tante attività i visitatori e che certamente permetterà ai tanti ospiti del Battersea, attualmente 400 cani e 250 gatti, di trovare finalmente una nuova casa e una nuova famiglia.

Avevamo già raccontato di un’esperienza simile organizzata dall’Animal Rescue League in Pennsylvania: speriamo che iniziative come queste prendano presto piede anche qui in Italia.

 

Fonte: Metro.co.uk
Foto: Battersea Dogs & Cats Home

Altre letture consigliate

Pimpi, la cagnolina di Susanna Tamaro avvelenata da un boccone

Alessandro Macciò

Quando scappa la pipì: dove fare i bisognini?

Claudia Ferronato

Maxi Zoo: nuovo concorso “L’amore vale oro”

Claudia Ferronato