mercoledì, 29 Gen 2020
Quattro Zampe
Lupi in Italia
Attualità

Lupi in Italia, pastori in difficoltà

L’8 agosto in Val Pellice, in Piemonte, prende il via una campagna di sensibilizzazione da parte della Coldiretti a favore dei pastori, che denunciano problemi e danni causati dalla presenza e diffusione dei lupi in Italia. La questione dei lupi nel nostro Paese è tanto spinosa quanto complessa, noi abbiamo sempre perorato la causa del lupo, ma il fatto che un’intera categoria di lavoratori abbia problemi significa che ancora molto si può e si deve fare per permettere che animali e uomini convivano.

La diffusione dei lupi in Italia

Lupo-parcoDa quando i lupi in Italia si sono diffusi a partire dal parco nazionale d’Abruzzo, risalendo la penisola, la questione della loro presenza ha raggiunto i media. Molti hanno denunciato problemi di vario tipo e in tanti hanno chiesto di correre ai ripari. Questo ha generato problemi seri per la futura sopravvivenza di questo meraviglioso animale nella Penisola. Più aree per i predatori, più spazi, nuove regole e norme, una diversa sensibilità e consapevolezza… tutte misure necessarie e importanti. È innegabile, però, che se la nostra nazione non è in grado di gestire al meglio la diffusione di questo animale i danni si verifichino. E la situazione è allarmante perché se i pastori arrivano a denunciare fino a 100 milioni di euro di danni nel corso del 2015, gli animi potrebbero scaldarsi e a farne le spese sarebbero sicuramente i poveri lupi, colpevoli solo di seguire la propria natura di predatori.

Uomo e animale devono convivere

La Coldiretti ha presentato uno slogan davvero provocatorio: “Ami i lupi? Adotta un pastore” come mossa principale per la sua campagna di condivisione dei problemi e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle autorità nei confronti delle difficoltà incontrate dai pastori. Tutto legittimo: chi lavora merita di non veder sprecati i propri sforzi. E i pastori italiani, con il lavoro durissimo che svolgono, meritano solidarietà, comprensione, considerazione e aiuto. ma noi vorremmo che ci fosse anche una maggiore considerazione dei bisogni e delle necessità di questo animale, che ha rischiato l’estinzione a causa delle attività e dell’ignoranza umana.

I pastori vanno aiutati, certo. Ma non a discapito dei lupi. Uomo e animale devono poter coesistere. E convivere.

 

 

Immagini da Shutterstock.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Altre letture consigliate

Ponte Morandi: premiati gli angeli del soccorso

Simone Graziano

Basta caccia: 230 morti e 854 feriti

Maria Paola Gianni

Ingrid de Storie: la Madre Teresa degli animali

Redazione Quattro Zampe

Spagna: costringono due gattini a fumare e mettono il video sul web

Redazione Quattro Zampe

Investe di proposito il cane della vicina perché abbaia troppo

Redazione Quattro Zampe

Cane cosparso di acido muore agonizzante sotto gli occhi dei padroni disperati

Redazione Quattro Zampe