fbpx
giovedì, 22 Ago 2019
Quattro Zampe
Attualità

Torna “Dai la zampa”

“Dai una zampa” è l’iniziativa benefica promossa da Maxi Zoo a sostegno del servizio cani guida Lions e ausili per la mobilità dei non vedenti Onlus. Dal 23 novembre al 31 dicembre 2015 in tutti i 60 punti vendita Maxi Zoo sarà possibile acquistare al costo simbolico di 1€ l’adesivo “Dai una zampa”: il ricavato delle vendite sarà interamente devoluto al Servizio Cani Guida Lions e ausili per la mobilità dei non vedenti.

La prima edizione di Dai una zampa, nel 2014, è stata un grande successo” dichiara Marco Premoli, Amministratore Delegato di Maxi Zoo. “Grazie al contributo entusiasta e massiccio dei nostri clienti siamo stati in grado di donare oltre 21.000 Euro alla Onlus, una cifra indicativamente necessaria per il ciclo completo di addestramento di un cane guida”.

Proprio per questo alla consegna del ricavato nel febbraio di quest’anno, il Servizio Cani Guida Lions aveva onorato Maxi Zoo della possibilità di “adottare” un cucciolo all’inizio del percorso che lo sta portando a diventare cane guida, dandogli il nome Maxi.
L’edizione 2015 dell’iniziativa “Dai una zampa” rinnova i suoi propositi a favore della Scuola, sostenendo un nuovo grande progetto del Servizio Cani Guida Lions: il finanziamento a completamento della nuova nursery, che comprende cinque sale parto e altrettante sale dedicate all’accudimento nelle prime fasi di crescita presso il centro. Gli spazi saranno interamente pensati e realizzati in funzione delle esigenze dei cuccioli, futuri cani guida. La nuova nursery punta a rendere autonoma la Onlus nel reperire ed allevare cuccioli che siano sani e idonei, con l’obiettivo di rendere disponibili un maggior numero di cani guida per i tanti non vedenti in attesa di sostegno/indipendenza.
La lista d’attesa è molto lunga: attualmente sono 150 i non vedenti in attesa di ricevere il cane” dice Giovanni Fossati, Presidente del Servizio Nazionale Cani Guida Lions. “Nel solo 2014 abbiamo consegnato 50 cani guida ma abbiamo ancora molto lavoro da fare. Grazie alla nuova nursery saremo in grado nei prossimi anni di allevare in autonomia tra i 50 e i 60  cani guida ogni anno. Negli ultimi anni un grosso ostacolo alla crescita nel numero di cani addestrati è stata la condizione sanitaria dei cani che provengono dagli allevamenti. Spesso non sono idonei a prestare un servizio che deve assicurare totale affidabilità, sicurezza e gestibilità per il non vedente, che affida la propria vita al cane. Per superare questa barriera la strada che vogliamo percorrere è controllare il percorso di vita, sin dalla nascita, di ogni cane addestrato presso la scuola”.
Nel mese di aprile 2015 il Servizio Cani Guida Lions ha raggiunto il traguardo dei 2.000 cani consegnati nel corso dei suoi 56 anni di attività. Sono oltre 500 i cani guida attualmente in servizio in tutta Italia, con alcune presenze anche all’estero.

Altre letture consigliate

L’Australia vuole sterminare 2 milioni di gatti

Maria Paola Gianni

Pimpi, la cagnolina di Susanna Tamaro avvelenata da un boccone

Alessandro Macciò

Quando scappa la pipì: dove fare i bisognini?

Claudia Ferronato

Maxi Zoo: nuovo concorso “L’amore vale oro”

Claudia Ferronato

Il cane chiuso in auto sotto il sole? Ecco come si giustifica chi l’ha fatto…

Claudia Ferronato

Estate: le vacanze a regola di pet

Claudia Ferronato