fbpx
sabato, 23 Feb 2019
Quattro Zampe
cagnolino sonno
Curiosità

Aiutiamo il sonno del nuovo cucciolo

 

Il nuovo cucciolo in casa potrebbe avere paura a dormire, le prime notti, oppure essere iperattivo e non volerne sapere di stare tranquillo. Eppure il suo riposo – come anche il nostro! – è molto importante. Una volta che si sarà abituato alla sua nuova famiglia e agli ambienti, dormirà ovunque e in qualunque momento, spesso addirittura all’improvviso. Ma fino ad allora…? Come possiamo fare per aiutarlo ad addormentarsi?

Quando sono piccoli sono vere e proprie dinamo di energia e sembrano non scaricarsi mai. Quindi, prima di poter anche solo sperare di riuscire a dormire (tutti quanti) l’ideale è far stancare il cucciolo, farlo giocare e correre, e farlo sporcare, in modo che eventuali bisogni notturni non ne disturbino il sonno. Il consiglio è anche quello di tenere il luogo dove il cucciolo deve dormire, vicino al letto, almeno per le prime notti, per aiutarlo a sentirsi meno solo. Se vogliamo farlo dormire in un kennel, chiudiamo la porta solo quando lo vediamo tranquillo, altrimenti si sentirà in trappola. È anche molto importante cercare di evitare che il cucciolo associ esperienze o elementi negativi alla notte o al sonno, altrimenti non vorrà dormire.

Ricordiamoci anche che i cani vivono il mondo soprattutto in funzione delle tracce olfattive e quindi – anche in futuro se dovremo portarlo per esempio in vacanza – sarà opportuno dargli un “oggetto transizionale” ossia un oggetto impregnato di odori che lui possa associare a cose piacevoli, come la sua mamma o i suoi fratellini: una vecchia maglietta, una coperta, un giocattolo di stoffa. Se abbiamo un oggetto simile per il nuovo cucciolo, diamogli anche qualcosa con gli odori della sua nuova famiglia: imparerà ad associarli a quelli precedenti, “condendoli” di sensazioni positive.

Se il cucciolo cerca di lasciare il letto, comincia a lamentarsi, o tenta di mordicchiare qualcosa per affrontare l’ansia di essere solo, dobbiamo cercare di distoglierlo, in modo gentile ma fermo. Sua mamma fisserebbe regole molto rigite per regolare il suo comportamento, dobbiamo cercare di fare altrettanto. Alcuni cuccioli potrebbero sentire la mancanza di un cuore pulsante vicino a loro nel momento del sonno. Se riusciamo a resistere alla tentazione di farlo dormire abbracciandolo, possiamo comperargli un pupazzo speciale, del tipo in commercio presso negozi di animali: contengono dispositivi che imitano il battito cardiaco della mamma. Se in casa abbiamo un altro cane, già abituato e di indole dolce, possiamo provare a farlo dormire con il cucciolo.

A voi sono capitati casi come quelli che abbiamo suggerito? Come vi siete comportati, volete raccontarci le vostre esperienze?

Altre letture consigliate

A San Valentino gli italiani preferiscono Fido e Micio

Redazione Quattro Zampe

Rhodesian Ridgeback: antica bellezza

Redazione Quattro Zampe

Pechinese: l’imperatore della Cina

Redazione Quattro Zampe