lunedì, 27 Gen 2020
Quattro Zampe
Curiosità Primo Piano

Cani Campioni di Fedeltà

Torna, a San Rocco di Camogli, in Liguria, il Premio internazionale Fedeltà del cane, ideato da don Giacobbe e Giacinto Crescini fin dal 1962, alla 58° edizione. Storie di vita “a sei zampe” dove il miglior amico dell’uomo svolge un ruolo determinante, massimo esempio di salvataggio, dedizione e bontà estrema.

Cani eroi che non esitano a intervenire in nostra difesa, sprezzanti del pericolo, protagonisti di gesta commoventi.

E pensare che in molte, troppe, situazioni, vengono “esclusi” dall’ingresso di determinati luoghi o situazioni. Eppure loro non si offendono, continuano a dimostrarci eterna riconoscenza, attaccamento e devozione, mettendoci sempre sul piedistallo, amandoci, forse anche troppo rispetto a quello che meriteremmo. Ma loro sono così, supereroi e superaffettuosi, dei veri supercani.

WILLI, Pinscher di 2 anni e mezzo

Salva il suo “papà” dal crollo di una palazzina

Sono passate da poco le ore 11.30 quando, nel quartiere di Sant’Aventrace a Cagliari, Enrico, nella sua falegnameria al piano terra di una palazzina, sente degli scricchiolii e, contemporaneamente, vede il suo Pinscher correre ululando per tutta la stanza, provando a portare il padrone verso l’uscita. Enrico lo asseconda ed esce, il tempo di abbassare la serranda e la palazzina collassa su sé stessa.
Un primo rumore forte, assordante, un intervallo di pochi minuti, poi il secondo cedimento prima del silenzio. Le squadre dei Vigili del Fuoco fanno evacuare otto famiglie. Enrico e il fratello Roberto hanno perso tutto della storica falegnameria ereditata dal padre e dal nonno. “La disperazione resta”, come afferma il genitore adottivo del cucciolo, “ma almeno siamo vivi per miracolo e lo possiamo raccontare grazie a Willi!”.
Premiati: Willy, Enrico e Roberto Cardia, Cagliari

YASKA, Pastore Tedesco femmina di 4 anni

Anche se ferita, difende casa e famiglia dai malviventi

Yaska mostra tutto il suo straordinario coraggio nel piccolo Comune torinese di Vische, dove decine di abitazioni sono prese di mira dai malviventi. La proprietà Acotto è tra queste ma, a differenza delle altre, gode di una sentinella speciale di nome Yaska. Mentre i padroni dormono, il cane, per impedire ai malviventi di entrare nell’abitazione, lotta come un’eroina mettendo anche a repentaglio la propria vita e riuscendo, alla fine, a far fuggire a mani vuote i ladri.
La mattina seguente, il “papà adottivo” Alessandro, sceso in cortile trova del sangue a terra e sulla maniglia del cancello. Nel vedere Yaska ferita capisce che i ladri avevano tentato il colpo anche lì. Il Pastore Tedesco riporta solo un piccolo taglio alla zampa, fortunatamente non grave. Alessandro e tutta la sua famiglia le saranno sempre grati per l’eroico gesto.
Premiati: Yaska e Alessandro Acotto, Vische (TO)

AKI, Akita Inu di 6 anni

Salva madre e figlia e fa fuggire i ladri

A Fosdinovo, paesino della Lunigiana, in una notte dello scorso agosto, Aki, Akita Inu di 6 anni, è con la sua “mamma adottiva” e la figlia adolescente. Il cane di razza giapponese avverte la presenza di estranei intenzionati a entrare nell’abitazione e dal piano terra raggiunge Simonetta che subito si rende conto della gravità della situazione.

Una volta svegliata anche la figlia della padroncina, i tre scendono, spaventati dal rumore dei colpi inflitti alla finestra, e Simonetta avverte subito il 118. A quel punto, però, Aki sorprende tutti e con i suoi 40 kg di peso salta attraverso la finestra sfondata dai malviventi che, spaventati, si danno alla fuga.
Premiati: Massimo Spera e Simonetta Ambrosini, Fosdinovo (Massa Carrara).

Altre letture consigliate

L’aggressione del cane provoca una caduta fatale. Chi è responsabile?

Studio Legale Zambonin

I sensi di cane e gatto

Maria Paola Gianni

Perché il gatto è diffidente?

Ewa Princi

Morso in area cani: chi è il responsabile?

Studio Legale Zambonin

Pulciosetto, il gatto influencer

Maria Paola Gianni

La verità sui cani aggressivi

Dr. Dog - Vieri C. Timosci