fbpx
martedì, 15 Ott 2019
Quattro Zampe
Primo Piano Razze Canine

Pastore Bergamasco

L’attuale Pastore Bergamasco è rimasto fedele all’originale, selezionato dai pastori e così mantenuto dagli allevatori. Un lavoro non semplice, viste le differenti esigenze di vita, che però è garanzia di equilibrio, intelligenza, resistenza, lealtà, docilità, pazienza e dolcezza. Qualità preziose non solo per il lavoro che sarebbe chiamato a svolgere, o per il mantenimento della razza, ma anche nella vita di tutti i giorni, in situazioni ben diverse. L’equilibrio, la dolcezza e la docilità del Bergamasco non si esternano, infatti, solo in mezzo a un gregge di pecore, ma anche con le persone.

Il Pastore Bergamasco è un cane molto affettuoso, anche se non invadente, ma che ama stare accanto al padrone ed essere considerato membro effettivo della famiglia.

Meglio ancora se sente che al suo ruolo è attribuito pure un compito, anche solo guardare i bambini che giocano.

Ama molto fare branco, quindi, è estremamente socievole, sia con le persone che con altri animali. Non è assolutamente rissoso -e quell’aspetto un po’ “capellone” lo rivela- ma se c’è da difendere qualcuno non si tira indietro. È considerato, infatti, anche un buon cane da guardia.

È molto riflessivo, e questo agire ponderato è un aspetto importantissimo del suo lavoro che torna molto utile nel rapporto quotidiano, perché non è un cane avventato. È molto attento e ha reazioni pronte, ma molto pacate. D’altra parte se fosse nervoso o le sue reazioni fossero delle esplosioni, non riuscirebbe mai a tenere unito un gregge, lo disseminerebbe. Riconosce i pericoli e sa prevenirli, e sa farlo anche per gli altri, evitando che si caccino nei guai, per questo è un babysitter eccezionale: se i bambini sono quelli della sua famiglia, sono in una botte di ferro.

Con tutti gli altri ha comunque una pazienza prosaica. Per queste sue preziose qualità eccelle nel lavoro della protezione civile.

Il Pastore Bergamasco ha una calma e una pazienza che, unite alla sua dolcezza, al suo aspetto divertente e accattivante, lo rendono un vero assorbi-stress e, dunque, un ottimo “pet therapist”.

Se si cercano gli occhi, sotto le frange, si avrà la conferma: ha uno sguardo dolcissimo, merito delle lunghe ciglia, che hanno la funzione di protezione dal pelo, che altrimenti gli entrerebbe negli occhi, irritandoli. È un rustico dal cuore tenero e per amore dell’uomo si adatta a vivere praticamente in ogni situazione. All’aperto, con quel ricco rivestimento che si ritrova addosso, non teme freddo, vento e pioggia, ma quello stesso rivestimento diventa isolante anche nella situazione opposta, ovvero quando fa caldo, in appartamento o al sole. Inoltre, il suo particolarissimo mantello è costituito nella parte anteriore da pelo caprino e in quella posteriore da lana e quest’ultima non è soggetta a muta, ma cresce fino a formare i caratteristici boccoli.

La sua manutenzione non è affatto impegnativa, e la pulizia della casa, se dovesse vivere in appartamento, non diventa un lavoro in più. Certo è un cane attivo, dinamico, quindi, se vive in un appartamento è importante assicurargli delle uscite quotidiane in cui possa godere di un attimo di sintonia con la natura. Anche per queste sue esigenze, che sono fondamentalmente pure le nostre, un Bergamasco migliora la vita.

Scheda Tecnica Razza Pastore  Bergamasco

  • Razza: Pastore  Bergamasco
  • Origine: Alpi italiane (Bergamo)
  • Impiego: Cane da pastore
  • Taglia: L’altezza al garrese nel maschio è di 60 cm; nella femmina di 56 cm.
  • Peso: Il peso delle femmine va da 22 a 27 kg, mentre per i maschi va da 28 a 33 kg
  • Colore: maschio 32/38 kg; femmina 26/32 kg.

Caratteristiche del Pastore  Bergamasco

  • Testa: La lunghezza del muso eguaglia quella del cranio. Nel suo insieme è grossa, la forma richiama quella di un parallelepipedo. Il cranio è largo e leggermente convesso tra le orecchie.
  • Tartufo: nero con narici ampie.
  • Labbra: sottili e ben pigmentate.
  • Orecchie: alte, semipendenti, di forma triangolare e con i due terzi terminali cadenti.
  • Torace: il costato deve essere ampio e ben disceso, fino all’altezza dei gomiti.
  • Dorso: il profilo superiore del dorso è rettilineo, con garrese che si eleva sulla linea dorsale.
  • Groppa: la regione lombare deve essere corta e solida.
  • Collo: di profilo leggermente convesso e di poco più corto della testa. È circa l’80% della lunghezza totale della testa.
  • Tronco: la lunghezza del tronco è pari all’altezza al garrese.
  • Coda: inserita all’ultimo terzo della groppa, grossa e robusta alla radice, affusolata verso la punta e coperta di pelo caprino lievemente ondulato.
  • Piedi: di forma ovale con dita ben arcuate e chiuse. Le suole sono asciutte e pigmentate di scuro.
  • Arti: Devono presentarsi in appiombo e ben proporzionati al tronco.

Aspetto generale del Pastore  Bergamasco

È un cane sano, rustico, robusto, media mole, di forte costruzione ed eccellenti proporzioni. Con una muscolatura ben sviluppata in tutto il corpo, soprattutto negli arti posteriori.

Carattere del Pastore  Bergamasco

Temperamento equilibrato, ubbidiente, sensibile e molto versatile. Facilità di apprendimento e pazienza ne fanno un cane adatto agli impieghi più svariati. È un ottimo compagno/guardiano per i bambini. Anche se molto protettivo non è mai aggressivo benché sia un ottimo guardiano della casa.

Mantello del Pastore  Bergamasco

I colori comprendono tutte le gradazioni dal nero (non lucido) al grigio, anche a macchie. Il pelo è molto abbondante, lungo e diversificato: di tessitura ruvida sulla metà anteriore del tronco, lanoso a bioccoli sulla restante metà.

Approfondimenti:

Se vuoi scoprire altre razze canine, clicca qui

Altre letture consigliate

Orecchie e coda: è reato tagliarle!

Studio Legale Zambonin

Vivere in condominio con un cane

Claudia Taccani

Aiuto, il mio gatto ha il linfoma

Alessandro Arrighi

Ma ce l’hai con me? Quando il gatto è aggressivo

Ewa Princi

Animali con noi al lavoro

Claudia Taccani

Attesa per l’eternità: storie di cani e di padroni defunti

Edgar Meyer