fbpx
giovedì, 21 Mar 2019
Quattro Zampe
Primo Piano Salute e benessere

Le storie a lieto fine di Nina e Lady

Nina e Lady, due gravi casi di piometra, un’infezione dell’utero, risolti semplicemente con l’omeopatia unicista.

La piometra nel cane femmina è un problema estremamente comune.

Si tratta di un’infezione a carico dell’utero che, in medicina tradizionale, è quasi sempre affrontata chirurgicamente, mediante l’asportazione dell’organo infetto.  La patologia può manifestarsi con perdite scure e maleodoranti dalla vagina. Altre volte tali perdite possono non manifestarsi affatto. Si parla, in questo secondo caso, di piometra “chiusa“: l’infezione, sangue e pus trattenuta nell’utero, la cagna appare estremamente deperita e, in genere, urina tanto e manifesta una grande sete a causa della tossiemia. La diagnosi, certa, si può ottenere facilmente mediante una semplice ecografia. L’antibiotico mirato, in seguito ad antibiogramma, spesso non è sufficiente a risolvere il problema, e proprio per questo motivo, in genere, si ricorre all’asportazione chirurgica dell’utero.

Guarigione del cane senza intervento.

Siamo testimoni di molteplici casi in cui l’intervento non viene preso in considerazione, grazie alla somministrazione del rimedio omeopatico. Soluzione estremamente valida per chi per una ragione o per l’altra voglia evitare la sterilizzazione e, come nel caso di fattrici che si continui a far riprodurre o di cagne anziane che non possano tollerare un’anestesia. Ne riportiamo due esempi: uno in un soggetto giovane, l’altro in uno anziano.

Nina, la simpatica bulldog.

Nina è una simpaticissima Bulldog, nata nel 2014 nel nostro ambulatorio: i primi di luglio di quest’anno, in vacanza con il proprietario, ha iniziato a perdere molto sangue scuro e maleodorante, non beveva molto, ma urinava con una frequenza superiore al normale. Portata in un ambulatorio è stata sottoposta a terapia antibiotica senza alcun risultato, quando il proprietario alla fine ci ha contattato: non è stato difficile prescrivere il rimedio giusto, dato che ben conoscevamo la paziente e l’avevamo  seguita fin dalla nascita. A distanza di pochi giorni dall’inizio della somministrazione del rimedio omeopatico unicista, le perdite di sangue sono ritornate rosse, non più maleodoranti e si sono esaurite. La guarigione è stata assoluta, con completa assenza di sintomi e recupero dell’appetito e della usuale vivacità.

Lady, il Pastore Tedesco anziano.

Anche nel caso di Lady, Pastore Tedesco di 14 anni, con perdite maleodoranti, molta sete, aumento della minzione e diagnosi ecografica di piometra, la somministrazione del rimedio omeopatico è stato risolutivo, mentre l’antibiotico da solo non aveva sortito risultati. L’intervento non sarebbe stato possibile in un cane anziano e deperito.

Approfondimenti:

Leggi anche Prurito nei cani: quali le cause?

 

Altre letture consigliate

I bisogni fondamentali del cane

Angelo Vaira

Fa sparire il cane del fidanzato e gli dice che è scappato

Alessandro Macciò

Sully, l’ex cane di Bush aiuterà i veterani di guerra

Alessandro Macciò