fbpx
venerdì, 24 Mag 2019
Quattro Zampe
Storie di cani

Dante, il cagnolino ferito che lotta contro l’omertà

Dante cerca una casa, aspetta l’intervento chirurgico che lo aiuterà a guarire e intanto lotta contro l’omertà. Dante infatti è un piccolo cane soccorso pochi giorni fa a Sicignano degli Alburni, un paese di 3.400 anime in provincia di Salerno. Qualcuno ha segnalato che il cane era gravemente ferito, ma finora nessuno ha saputo dire chi possa avergli procurato quell’orribile ferita da arma da fuoco sul posteriore.

Così la Lega Nazionale per la Difesa del Cane (LNDC) è scesa in campo per curare Dante, ma anche per abbattere il muro dell’omertà.

La segnalazione e i soccorsi per salvare il cane

Tutto inizia quando un cittadino di Sicignano degli Alburni segnala la presenza di un cagnolino gravemente ferito all’Asl di Eboli. Il servizio veterinario interviene e riscontra una ferita da arma da fuoco sul posteriore, tra la coda e l’ano del cane. Chi ha sparato a Dante, deve averlo fatto da distanza molto ravvicinata. Purtroppo la ferita è molto profonda e Dante dovrà affrontare un delicato intervento chirurgico per amputare la coda e ricostruire la zona danneggiata.

Il sospetto: Dante veniva tenuto a catena

I soccorritori hanno affidato il cagnolino agli attivisti della LNDC, che stanno curando il cagnolino proprio in vista dell’ingresso in sala operatoria. Dante infatti ha circa 4-5 anni, ma purtroppo pesa solo 5 chili e probabilmente veniva tenuto alla catena, come fa pensare il segno rinvenuto attorno al collo. Insomma, il colpo di arma da fuoco è stata solo l’ultima crudeltà nei suoi confronti. Ecco perché la LNDC ha deciso di scendere in campo e di chiedere giustizia.

Il messaggio della LNDC contro l’omertà

È impossibile che nessuno sappia nulla in un paese così piccolo. Il nostro ufficio legale sporgerà denuncia contro ignoti e speriamo di riuscire a rompere il muro dell’omertà, trovando qualcuno che sia disposto a dirci quello che sa di questo povero cagnolino. Sicuramente ci sarà qualcuno che conosce il piccolo Dante e può fornire le informazioni necessarie per risalire all’autore di questo gesto crudele e insensato.

Piera Rosati, Presidente LNDC Animal Protection

Nonostante tutto quello che ha passato, Dante è comunque molto docile e si fida ancora dell’uomo. Gli indirizzi utili sono due: info@legadelcane-sa.it per chi vuole adottare Dante, info@legadelcane.org per chi vuole dare informazioni utili alle indagini.

Approfondimenti: 

Se vuoi scoprire una storia simile, leggi anche La freccia da balestra lo trafigge, gatto salvato e adottato

Crudeltà insensata e generosità d’animo riguardano anche La storia di Peppe, il cane ferito da un petardo nel naso

Altre letture consigliate

Otto, il cane “nerd” dell’Estetista Cinica

Maria Paola Gianni

Manuel Bortuzzo, un cucciolo di labrador per ripartire

Alessandro Macciò

Il cane piangeva sepolto vivo, vigile del fuoco lo salva e lo adotta

Alessandro Macciò

Donna single disperata: “Il cane non mi lascia fare sesso”

Alessandro Macciò

Shonny e Daniela, amore puro

Maria Paola Gianni

Susanna Tamaro: amo vivere con gli animali

Maria Paola Gianni