fbpx
venerdì, 23 Ago 2019
Quattro Zampe
Primo Piano Storie di cani

Manuel Bortuzzo, un cucciolo di labrador per ripartire

Un regalo di compleanno davvero speciale per Manuel Bortuzzo, il nuotatore di 20 anni gravemente ferito da un proiettile lo scorso 2 febbraio. Quella sera Manuel stava passeggiando con la fidanzata a Roma, quando due persone spararono verso di lui colpendolo alla schiena. Oggi Manuel è costretto su una sedia a rotelle, ma non ha mai perso l’entusiasmo. E ora l’associazione “Il mio Labrador” di Pollenza (Macerata) gli ha regalato Roy, un cucciolo di labrador che lo aiuterà nella riabilitazione.

Roy avrà un compito importante: aiutare Manuel a raggiungere più indipendenza, mobilità e serenità.

Foto FB Il Mio Labrador – Educazione Cani Per Disabili

Chi è Manuel Bortuzzo

Nato a Trieste il 3 maggio 1999 e cresciuto a Morgano (Treviso), Manuel sognava di partecipare alle prossime Olimpiadi. Per centrare l’obiettivo, si era trasferito a Roma e frequentava il polo natatorio di Ostia. Il giovane nuotatore però ha dovuto fare i conti con un tragico scambio di persona. Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, le due persone arrestate in seguito all’agguato, hanno ammesso di aver sparato ma sostengono di aver colpito Manuel per errore. La procura di Roma ha annunciato l’imminente chiusura delle indagini, che potrebbe comportare il rinvio a giudizio dei due sospettati.

L’associazione “Il mio labrador”

Ricoverato all’ospedale San Camillo, Manuel ha poi raggiunto la Fondazione Santa Lucia per iniziare la riabilitazione. In seguito all’episodio, il giovane nuotatore ha ricevuto tantissimi messaggi di incoraggiamento da compagni, amici e campioni dello sport. Ora è arrivato anche il bellissimo regalo de “Il mio labrador”, associazione che fornisce cani altamente addestrati a persone in condizioni di disagio psicofisico. Come spiega l’associazione, infatti, anche Roy “può migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità”.

L’incontro con Roy

Sempre secondo l’associazione di Pollenza, il labrador è “un animale istintivamente portato ad aiutare e a donare infinito amore al proprio partner umano”. Ora Roy dovrà seguire un anno di addestramento, poi Manuel potrà contare su un nuovo compagno inseparabile. La consegna, trasmessa in diretta su Facebook, è avvenuta a casa di Manuel, che ha subito preso in braccio il cucciolo di labrador e ha iniziato a coccolarlo. Il sorriso sul suo volto valeva più di mille parole.

Indirizzario Web:

Visita il sito web dell’Associazione “Il mio Labrador

Approfondimenti: 

Se anche tu stai pensando di accogliere un cane in casa, leggi Come scegliere il cucciolo per la famiglia

Altre letture consigliate

Attenzione alle dermatiti “estive” nei gatti

Alessandro Arrighi

Con il cane a fare la spesa alla Conad

Maria Paola Gianni

Una questione di denti: l’igiene orale del gatto e del cane

Valentina Maggio

Leishmaniosi nel cane: conoscerla per evitarla

Redazione Quattro Zampe

Il cane fa la pipì in casa? Ecco perchè

Angelo Vaira

Cane e gatto, vi nomino eredi

Claudia Taccani