martedì, 18 Feb 2020
Quattro Zampe
Un gatto nella scatola
Comportamento

Come affrontare il trasloco con i gatti

La nostra amica Marzia ha 6 gatti, di cui una non vedente, e a breve dovrà affrontare un trasloco: come fare per fare in modo che i suoi gatti sentano meno stress possibile? Ce lo spiega la nostra esperta comportamentalista Costanza De Palma.

Salve, sono Marzia da Fondi, Latina. Le scrivo perché sono preoccupata per i miei gatti poiché tra poco più di un mese dovrò trasferirmi. La mia ansia non è del tutto infondata visto che ci sposteremo da una casa di circa 100 metri quadrati con due terrazze discretamente grandi ad un appartamento di 80 metri quadri, con sole finestre ed un solo balconcino di 2 metri per 2. Della mia famiglia fanno parte due mici maschi Sbirulino e Pepe, il primo di 14 anni e il secondo di 2 e mezzo; e quattro gatte Bianca, Cosetta (completamente cieca ad entrambi gli occhi), Cherì ed Ombra. Anche se sono stati tutti salvati in extremis dalla strada, vivono da sempre con me e sono sereni in casa. La mia preoccupazione è rivolta di più a Pepe ed Ombra i due fratelli che hanno vissuto più a lungo nel cortile sottostante il mio appartamento condominiale e che ancora oggi hanno l’abitudine quotidiana di andare a fare la passeggiatina giù. Siccome vivo attualmente ad un primo piano, molto spesso se non li porto io fuori, scendono loro stessi dal balcone. Si potranno mai adattare ad un appartamento nuovo, in più di ridotte dimensioni e al quarto piano, quindi impossibilitati a scendere giù? Inoltre ho Cosetta, la micia cieca. Ora in casa gira come se ci vedesse benissimo, ma in un nuovo ambiente immagino sarà spaventatissima, come posso aiutarla? Ho pensato di introdurre i feromoni all’interno della nuova abitazione e svaghi vari (i loro scatoloni, il tiragraffi, mensole e i loro giochetti). Inoltre ho intenzione di istallare una rete protettiva al balconcino. Spero tutto questo sia sufficiente a non farli soffrire. Essendo istruttore cinofilo conosco bene i cani ma da sempre vivo anche con i gatti e so quanto siano legati all’ambiente in cui vivono, di conseguenza vorrei non subissero stress. La ringrazio enormemente per il tempo che mi ha dedicato. Spero in una sua risposta.

Cordiali saluti.

Marzia da Fondi

Cara Marzia, hai fatto un’ottima analisi del problema: i gatti, essendo molto legati all’ambiente in cui vivono, sono messi a dura prova con il trasloco. Sicuramente l’uso dei feromoni, quali la linea Feliway, ti può dare un valido aiuto. Però, per maggior sicurezza, ti consiglio di dare a tutti i gatti una capsula (solo la polvere in essa contenuta) di Zylkene 75 mg almeno una settimana prima del trasloco e continuare fino a dieci giorni dopo il grande cambiamento.

L’arricchimento ambientale è importante per i cani (come tu ben sai) ma per i gatti è fondamentale: crea dei veri e propri percorsi aerei con mensole alternate a varie altezze; aggiungi arrampicatoi, grattatoi, palline di carta d’alluminio, topolini, rametti, scatoloni e altro.

Devi mettere assolutamente la rete al balcone e fare molta attenzione alle finestre e porte perché possono scappare. Stai attenta al numero delle lettiere: più sono meglio è! Per la gattina non vedente, cerca di disporre mobili e ciò che già conosce un po’ come la vecchia casa. Per qualsiasi altro suggerimento o tenermi informata sull’evolversi della situazione, puoi contattarmi nuovamente.

A presto

Costanza De Palma
foto di Shutterstock

Altre letture consigliate

Perché il gatto è diffidente?

Ewa Princi

La verità sui cani aggressivi

Dr. Dog - Vieri C. Timosci

Il cane ha paura. Va coccolato o no?

Dr. Dog - Vieri C. Timosci

Educare un gatto è possibile?

Ewa Princi

Se il cane abbaia agli altri cani

Angelo Vaira

Le 7 abitudini di educatori vincenti

Dr. Dog - Vieri C. Timosci