sabato, 25 Gen 2020
Quattro Zampe
Comportamento

CAGNOLINA AGGRESSIVA

Salve, scrivo per una meticcia taglia media di 4 anni, che non ho cresciuto io ma vive in casa con me (è del mio ragazzo) insieme a suo fratello. Oltre a loro, a casa dei genitori del mio ragazzo ci sono altri quattro cani… purtroppo la cagna in questione ha un carattere molto difficile e dobbiamo tenerla il più possibile lontana da un’altra delle femmine, di taglia più piccola di lei ma molto dominante, che cerca sempre di sottometterla, ma poi, ovviamente, se arrivano allo scontro, si fa parecchio male (le hanno messo anche dei punti in alcune occasioni). Non è l’unico problema, perché oltre a litigare con la sorellina la cagnetta è molto diffidente ed aggressiva verso le persone che non conosce e anche con gli altri cani che non fanno parte del suo branco (anche se non abbiamo mai veramente avuto modo di vedere cosa effettivamente farebbe trovandosi davanti un altro cane, sappiamo solo che abbaia come una matta). Con le persone il problema è diventato abbastanza grave: abbaia, ringhia, salta e se si trova abbastanza vicina morde (soprattutto se si prova a toccarla). I suoi morsi sono sempre stati seguiti dalla fuga, ciò mi fa pensare che gli estranei le facciano paura ed abbia “imparato” ad allontanarli in questo modo. Odia essere avvicinata da chi non conosce ma anche soltanto guardata negli occhi, o che le si rivolga la parola… in macchina abbaia come una matta se solo qualcuno passa accanto al finestrino, trema, guaisce, e questo succede anche quando siamo in casa e suonano il campanello, o bussano alla porta, o semplicemente sente una voce sconosciuta. Farla socializzare con altre persone è difficile ma non impossibile, basta ignorarla e darle il tempo di annusarti e aspettare che sia lei ad avvicinarsi… Purtroppo però, quando è fuori al guinzaglio la situazione diventa difficile da gestire, soprattutto in ambienti con molta confusione. Ovviamente mal sopporta la museruola, e anche per noi è una vera sofferenza mettergliela. È un po’ “dispettosa”: spesso ficca il muso nella spazzatura, cerca e distrugge la mia biancheria intima, qualche volta ha anche urinato sul letto o davanti a noi di proposito quando non la accontentavamo in qualcosa, ma non lo fa sistematicamente o molto spesso. La vedo molto ansiosa ed è veramente un problema portarla in giro, spesso preferiamo restare in casa anche a causa sua. Peraltro è un problema anche tenerla tranquillamente libera per casa, così finisce per stare sempre chiusa in stanza (per fortuna che è molto grande e con terrazzino) e con lei il fratello (non ci sembra giusto trattarlo diversamente). Da quando vive con me le ho insegnato alcuni comandi come “seduta”, “zampa” con i bocconcini e adesso lo fa anche senza bisogno di premio (la coccolo semplicemente)… è veramente dolcissima nella vita privata, purtroppo quando usciamo fuori fa spaventare la gente e ovviamente scatena anche pregiudizi in chi non ama gli animali.
Mi chiedo… è possibile che l’educazione che il mio ragazzo gli ha dato le abbia creato questo problema? Dato che si è sempre trovato a dover gestire 5 cani in casa quotidianamente, ha sempre usato metodi un po’ forti per i miei gusti: scappellotti, pedate, minacce con un bastone… Ora, so che dosa la forza in modo da non fargli male, ma secondo me è comunque sbagliato e questo argomento è spesso motivo di litigio tra noi due… Può essere una causa del comportamento della cagnetta?
P.S. Tra gli altri cani non c’è nessuno come lei (e sono tutti parenti tra loro, ci sono anche i suoi genitori) ma la “piccoletta” con la quale si scontra è anche lei diffidente, ma abbaia soltanto e scappa, e in generale è più facile riuscire ad avvicinarla… Il maschio che vive attualmente con lei invece è molto docile e giocherellone, ma ultimamente è capitato che anche lui abbaiasse o saltasse addosso a qualcuno (si parla di estranei, mai visti, mentre spesso la femmina tenta di aggredire anche persone che ha già visto qualche volta) senza però aggredire, quando qualcuno faceva ad esempio un movimento brusco o veloce con le mani… Ho paura che anche lui possa diventare diffidente e che diventi doppiamente difficile gestirli!  Cosa mi può consigliare? Il mio ragazzo è molto restio ad andare dal comportamentalista, soprattutto per ragioni economiche (in questo periodo non sta lavorando).
Grazie, Federica     
 
Cara Federica, la situazione è davvero molto complicata: gestire un branco misto del genere (5 cani insieme a 5 persone), soprattutto per te che sei l’ultima arrivata e con meno voce in capitolo, è difficilissimo, se non impossibile. Ma secondo me, non tutto è perduto. Sicuramente i modi non ortodossi del tuo compagno hanno destabilizzato questa famiglia di cani. La mancanza di educazione da parte dei cani è solo una delle conseguenze dell’assenza di un vero e proprio leader (o capobranco umano). Un’altra conseguenza è l’insicurezza e diffidenza generale che hanno soprattutto verso gli esseri umani e che in una delle femmine è eclatante. I consigli da darti sono innumerevoli, troppi per una sola mail. Quindi, per rendere più facili le cose, ti consiglio di chiamarmi (tel. 328-8115612), così chiacchierando un po’, possiamo trovare una potenziale soluzione. Ti aspetto! A presto  
 

Altre letture consigliate

Perché il gatto è diffidente?

Ewa Princi

La verità sui cani aggressivi

Dr. Dog - Vieri C. Timosci

Il cane ha paura. Va coccolato o no?

Dr. Dog - Vieri C. Timosci

Educare un gatto è possibile?

Ewa Princi

Se il cane abbaia agli altri cani

Angelo Vaira

Le 7 abitudini di educatori vincenti

Dr. Dog - Vieri C. Timosci