lunedì, 27 Gen 2020
Quattro Zampe
Comportamento Primo Piano

Educare un gatto è possibile?

Sappiamo tutti che ai cani possiamo insegnare a rispondere ai comandi di base, ma che dire dei gatti? Sono noti per essere animali indipendenti, opportunisti e ci danno l’impressione che non siano “educabili”, che non abbiano autocontrollo e siano incapaci di essere motivati all’apprendimento.

In realtà, non c’è niente di più sbagliato.

Educare un gatto è possibile: i gatti sono in grado di imparare e si divertono!

La parola chiave, infatti, è proprio questa: divertimento!

Questo è un principio base: se un comportamento si traduce in qualcosa che piace al gatto, lo farà di nuovo. I mici sono attivi e distruttivi quando si annoiano, quindi, sessioni di gioco quotidiane, un buon arricchimento ambientale e carezze rilassanti li aiutano a calmarsi.

Prepara l’ambiente del gatto in modo che il suo comportamento scorretto non sia un’esperienza gratificante. È anche importante ricordare che i mici imparano in modo diverso rispetto ai cani e hanno tempi di attenzione più brevi. Tuttavia, i gattini tendono a imparare più velocemente grazie alla loro flessibilità.

Ci sono molte cose straordinarie che possiamo insegnare a un gatto.

Prima di iniziare a educarlo a fare qualcosa o a smettere di farla, dobbiamo capire come apprende. Il gatto impara per esperienza. Se questa è buona, proverà a ripeterla: se, invece, è spiacevole, cercherà di evitarla in futuro. Ai gatti, ad esempio, piace grattare i mobili con gli artigli, quindi, continuano a farlo.

PRIMO PASSO: PER EDUCARE UN GATTO BISOGNA PRIMA CAPIRLO


Il primo passo per educare il tuo gatto è, quindi, capirlo. I gatti non sono animali sociali come i cani. Questi ultimi sono stati allevati appositamente per lavorare insieme all’umano, mentre il motivo principale per cui i gatti sono stati addomesticati è stato quello di cacciare i topi e di farlo da soli! Quindi, sono indipendenti e non sono, in genere, naturalmente propensi a lavorare per lode e attenzione come lo sono i cani.

EDUCARE IL GATTO CON CREATIVITÀ, PAZIENZA E COERENZA

Inoltre, non sono nemmeno altrettanto facili da motivare. Educare un gatto si può, ma richiede creatività e tanta pazienza e coerenza. Ma perché eseguire degli esercizi di educazione felina? L’educazione felina ha importanti vantaggi.

Continua la lettura dell’articolo sulla rivista digitale, clicca il banner qui sotto.

Altre letture consigliate

L’aggressione del cane provoca una caduta fatale. Chi è responsabile?

Studio Legale Zambonin

I sensi di cane e gatto

Maria Paola Gianni

Perché il gatto è diffidente?

Ewa Princi

Morso in area cani: chi è il responsabile?

Studio Legale Zambonin

Pulciosetto, il gatto influencer

Maria Paola Gianni

La verità sui cani aggressivi

Dr. Dog - Vieri C. Timosci