fbpx
sabato, 21 Set 2019
Quattro Zampe
Comportamento

GATTA DIFFICILE: URINA E DEFECA IN GIRO PER CASA!

Buongiorno, a novembre dell’anno scorso abbiamo raccolto una gattina di un mesetto circa, reduce da un incidente (la spiegazione sembra sia che dormiva in un motore che quando si è acceso le ha rotto la zampina, la punta della coda e dell’orecchio), a cui il veterinario ha dovuto amputare del tutto la zampetta destra anteriore. Dopo qualche mese l’abbiamo fatta sterilizzare (c’è un gatto maschio che vive e gira nel palazzo e soprattutto è attratto dalla nostra terrazza e che non riusciamo proprio ad acchiappare per farlo tornar giù…), e l’hanno dovuta operare di nuovo perché le han trovato del liquido nel pancino, pare sempre in seguito all’incidente. Questo spiega di certo perché dopo un anno, anche se la micia sta bene, non ha grandi difficoltà, salta sui mobili come una gatta normale, continua a lasciare sempre piccole goccine di urina (non le è mai passato) al suo passaggio ma non spiega perché ha sempre avuto questo vizio di urinare e defecare in giro, a volte sembra proprio un dispetto e non sappiamo proprio come farglielo passare. Teniamo la lettiera (quella tutta coperta, nel corridoio, quindi in un punto accessibile e nemmeno distante, tutte le stanze danno su quel corridoio!) pulita, abbiamo spruzzato in giro lo spray che dovrebbe allontanarla da determinati posti, abbiamo messo le gocce nella lettiera per attirarla, abbiamo messo ostacoli sotto i letti e dietro i divani per impedirle di andare…ma niente.
In più ha preso a urinare per dispetto…un po’ nel lettino (anche in quello nuovo, appena comprato, ci entrava solo per quello), nelle copertine di pile, che tanto le piacciono… l’altro giorno, senza un motivo, anche sul letto di mia madre (che è la sua preferita, le sta sempre dietro, vuole persino dormirle in braccio!) – siamo abbastanza stanchi di pulire in giro, è diventata una lotta – se la teniamo fuori da una stanza sappiamo già che troveremo la sorpresina in risposta…- ma non sappiamo come fare a farle perdere quest’abitudine…se potesse consigliarci qualcosa le saremmo grati!!!

Rossella longo

Cara Rossella, per la risoluzione del tuo problema, ti consiglio di leggere molto attentamente il mio articolo che tratta proprio questo argomento e che troverai riportato qui di seguito. A presto

DOTT.SSA COSTANZA DE PALMA

Eliminazioni inappropriate ovvero "lo sporcare in casa" – Il gatto

Per quanto riguarda il gatto l’eliminazione inappropriata è dovuta quasi sempre all’impedito accesso alla lettiera (es. presenza bambini, altri gatti o cani), all’insufficiente pulizia lettiera, al numero esiguo di lettiere (se ci sono più gatti) e all’uso di lettiere piccole e chiuse.
La regola principale è 1 gatto – 1 lettiera, 2 gatti – 2 + 1 lettiera, quindi in base a quanti gatti ospitate dovete aggiungere una lettiera in più, anche se per ogni gatto andrebbero messe due lettiere (una per le urine e un’altra per le feci) in quanto in natura i gatti utilizzano luoghi diversi per i due tipi di eliminazione.
Usate lettiere grandi (per dar modo al gatto di rigirarsi) e scoperte (per non accumulare i cattivi odori che noi non percepiamo ma loro sì!).
Pulite frequentemente usando palette chiuse e non a griglia perchè dai forellini passa la sabbia sporca. Assolutamente non usate i cristalli perché trattengono le urine e sono maleodoranti per i nostri amici felini, anche se a noi non sembra così. Scegliete invece la sabbia più fine possibile che loro adorano e mettetene tanta perché a loro piace scavare (attenzione però ai gatti anziani perché sono meno stabili!).
Importantissima la scelta del luogo dove mettere la lettiera: deve essere un posto tranquillo, silenzioso e possibilmente in penombra, dove ha accesso solo il gatto e lontano dalle attenzioni indesiderate di cani, bambini e altri animali. Non posizionarla vicino alle ciotole del cibo e acqua. Quando si va via per qualche giorno, aggiungete un’altra lettiera. Prestate molta attenzione alla pulizia: le feci vanno levate il prima possibile mentre le urine due volte al giorno, inoltre lavate le lettiere usando acqua calda evitando i detersivi profumati. Invece per la pulizia accurata delle aree sporcate usate un detergente organico, successivamente asciugate e strofinate con alcool a 95 gradi.
Non somministrate farmaci quando il gatto sta sulla lettiera perché assocerà la lettiera alla somministrazione del farmaco e lo costringerete a fare i suoi bisogni in altri luoghi.
Se il vostro gatto ha preferenze per un determinato posto che però non gradite, usate dei semplici stratagemmi cercando di renderlo inaccessibile o mettendo la ciotola del cibo o anche un faretto che illumini la zona interessata: ai nostri amici non piace fare i bisogni vicino al loro cibo o alla luce! Inoltre se il gatto preferisce fare i bisogni sulla terra mettetela nella lettiera e con il tempo e un po’ di pazienza aggiungete la sabbia in quantità sempre maggiori per farlo abituare fino a quando eliminerete totalmente la terra. Ma in ogni caso tenete bene a mente: non usare mai punizioni perché i nostri amici a quattrozampe non ci devono temere ma amare!
(rubrica "Il Comportamentalista", www.enpa.it)

Altre letture consigliate

Io con lui ci sto bene! 8 regole per una perfetta convivenza tra cane e bambino

Angelo Vaira

A scuola con Fido: l’educazione del cane

Valentina Maggio

Come far guarire il tuo cane da ansie e paure

Gioco, palestra di vita per gli animali domestici

Valentina Maggio

In vacanza con il cane: i consigli per evitare i disagi

Claudia Ferronato

Cucciola adottata ha paura di tutto

Claudia Ferronato