fbpx
giovedì, 18 Lug 2019
Quattro Zampe
Comportamento

IL MIO CANE STA ABBAIANDO SEMPRE PIù..

Salve, la mia cagnolina di circa 1 anno e mezzo (trovata da me in buone condizioni l’estate scorsa) sta cominciando ad abbaiare sempre più nei seguenti casi:
– appena vede alcuni cani da lontano sia se legata che non
– in circostanze che non riesco ad indentificare di preciso (se abbraccio l’altro mio cane più grande)
– improvvisamente durante la notte correndo verso la porta di casa (dove non c’è però nessuno)
– se sente voci dietro la porta di casa
sono amareggiata perché l’altro cane che ho da 9 anni di grossa taglia, non sa cosa significhi abbaiare!!
Come posso fare per rieducarla ed insegnarle a non farlo?? Almeno quando è inutile!! Ho notato che l’ultimo periodo sta peggiorando. Oggi dopo aver corso verso la porta, l’ho aperta per farle vedere che non c’era nessuno e per tranquillizarla, spero funzioni.

Attendo Vs.riscontro, Grazie mille, Desy (Myranda Poli)

Cara Myranda, ti consiglio di non assecondarla troppo e di cercare di essere indifferente. Il fatto che l’altro tuo cane non usi "la voce", non vuol dire che anche gli altri debbano fare la stessa cosa. L’abbaio fa parte del repertorio etologico di ogni cane (Canis familiaris) ma ogni individuo lo utilizza diversamente secondo la propria personalità. Puoi utilizzare il DAP collier, un prodotto a base di feromoni che è anallergico e privo di controindicazioni, indicato per cani particolarmente "abbaioni". Inoltre, sperando di farti cosa gradita, ti allego un mio articolo che riguarda proprio le vocalizzazioni esasperate.

A presto

DOTT.SSA COSTANZA DE PALMA

Vocalizzazioni esasperate

I cani si esprimono oltre che con la postura del corpo anche con la loro "voce" ovvero l’abbaio, l’uggiolato, l’ululato e il ringhio. Questi quattro tipi di espressioni vocali hanno ognuno un preciso significato: l’abbaio infatti indica una richiesta d’attenzione su di sé o sull’ambiente circostante, l’uggiolato equivale al nostro pianto, l’ululato indica la solitudine dell’individuo e il ringhio viene utilizzato come avvertimento di minaccia e richiesta di una distanza corporale. I proprietari in genere si lamentano dell’eccessivo abbaiare in loro presenza, dell’uggiolare in loro assenza, il ringhio quando il cane non vuole fare ciò che vuole il proprietario, mentre l’ululato rimane il comportamento meno frequente. Quando il vostro cane utilizza troppo spesso la sua "voce" è dovuto oltre che alla predisposizione genetica in quanto ci sono razze molto più vocali rispetto ad altre, soprattutto al perchè è reso conto che in questo modo ottiene ciò che vuole. Difatti se il cane abbaia quando voi mangiate, vedete la televisione, andate in bagno, prima e durante il gioco e così via discorrendo, lo fa per avere la vostra attenzione e tenervi sotto controllo. Il modo per evitare ciò è ignorare nel modo assoluto tutte le richieste d’attenzione del cane ad esempio andando in un’altra stanza, incrociando le braccia e guardando il cielo oppure girandovi di spalle. Se utilizzerete uno di questi tre stratagemmi e in modo costante, ovvero tutte le volte che il cane fa sentire la sua "voce", vedrete che il cane capirà che quello non è il modo corretto per ottenere da voi ciò che vuole. Il consiglio migliore è insegnare al cane a mettersi seduto e utilizzare questo comando ogni volta che vuole una richiesta d’attenzione da parte vostra: è l’unico modo per far capire al cane che voi gestite le sue risorse (cibo, passeggiate, giochi) e che se lui fa qualcosa per voi (ad esempio si mette seduto) riceverà un premio che potrà essere anche una semplice carezza.

(www.enpa.it, rubrica "Il Comportamentalista")

Altre letture consigliate

Io con lui ci sto bene! 8 regole per una perfetta convivenza tra cane e bambino

Angelo Vaira

A scuola con Fido: l’educazione del cane

Valentina Maggio

Come far guarire il tuo cane da ansie e paure

Gioco, palestra di vita per gli animali domestici

Valentina Maggio

In vacanza con il cane: i consigli per evitare i disagi

Claudia Ferronato

Cucciola adottata ha paura di tutto

Claudia Ferronato