fbpx
martedì, 18 Giu 2019
Quattro Zampe
Comportamento

SI ROTOLA NEL LETAME E NON TORNA AL RICHIAMO

Buongiorno, 2 anni fa ho preso un cane al canile (incrocio Labrador e forse un Pointer). Ora ha 3 anni. E’ abbastanza bravo, in casa non da problemi, va d’accordo con tutti i cani, è affettuoso. L’unico problema è a volte fuori casa quando non è al guinzaglio. Non lo fa sempre, ma purtroppo non è affidabile e lo teniamo al guinzaglio o lo portiamo in aree di sgambamento recintate.
Abitiamo in un posto pieno di boschi. A volte inizia ad annusare in terra in modo insistente, trova qualche cosa per terra (letame, o altro) si rotola dentro e da quel momento in poi, al nostro "NO", quando ci avviciniamo, scappa e non si vuole far prendere. Una sera mi ha tenuto fuori casa per 4 ore per cercare di prenderlo.
Stiamo cercando di abituarlo a lasciarlo libero con una corda di 15 metri, in modo che quando gli capita questa cosa riusciamo a recuperarlo e a sgridarlo (questo è successo domenica). Quando capisce che non può scappare ha un atteggiamento remissivo come se lo picchiassimo sempre.
Purtroppo non conosciamo la sua storia prima dell’adozione da parte nostra; ci hanno detto che è stato accalappiato per strada, messo in un canile bruttissimo a Roma e poi portato a Fagnano Olona dove lo abbiamo preso noi.

Perchè secondo Lei fa questo? Grazie 1000 per la risposta, Sabrina (Rossi)

Cara Sabrina, devi sapere che il rotolarsi nel letame o su cadaveri in decomposizione, per lo più di prede, è etologicamente corretto. Difatti, i cani, come i loro antenati lupi, sono dei predatori e il cospargersi di un odore forte permette di non essere "individuato" dall’eventuale preda al fine di coglierla di sorpresa e poter, quindi, attaccare. Essendo il tuo cane, in particolare, un incrocio tra un Labrador ed un Pointer (entrambi razze da caccia), può trovare spiegazione in questo suo spiccato "piacere" a rotolarsi su letame, fango e quanto di altro. Infine, per quanto riguarda il richiamo, invece che avvicinarti, allontanati e fatti seguire e/o lancia un bastoncino o altro per fartelo riportare indietro, oppure accovacciati di lato chiamandolo con voce dolce. Puoi aiutarti offrendo del cibo in ricompensa. Ad ogni buon modo, mi raccomando: non sgridarlo o picchiarlo perchè provocheresti una associazione negativa nella sua mente: se mi avvicino, lei mi sgriderà. Ricordati che il nostro cane ci deve amare e non temere: questo lo riporterà da te!

A presto

Altre letture consigliate

Come far guarire il tuo cane da ansie e paure

Gioco, palestra di vita per gli animali domestici

Valentina Maggio

In vacanza con il cane: i consigli per evitare i disagi

Claudia Ferronato

Cucciola adottata ha paura di tutto

Claudia Ferronato

Cane socievole diventa aggressivo: perchè?

Claudia Ferronato

Gatta anziana fa pipì fuori dalla lettiera

Redazione Quattro Zampe