fbpx
domenica, 25 Ago 2019
Quattro Zampe
dermatite-alle-orecchie
Veterinaria

Gatto con dermatite alle orecchie

La dermatite alle orecchie può dipendere da diverse cause. Capiamone di più grazie ai consigli del dott. Alessandro Arrighi ad un nostro lettore preoccupato per il suo gatto.

Salve,
ho adottato una gattina all’età di tre mesi, col mantello quasi completamente bianco, che all’epoca presentava una forte dermatite alle orecchie, provocata dalla tigna. Dopo il trattamento prescritto dal veterinario, il problema è scomparso e sulle orecchie si è formato un nuovo strato di pelle e di mantello. Adesso però, dopo qulache mese ho notato la perdita di crosticine nere sul fondo della sua cesta e un grattarsi continuo delle orecchie; al tatto sulla base si possono sentire delle piccole “bollicine”, che spariscono e ricompaiono. A cosa può essere dovuto? 

La tigna (che di certo ci sarà stata in precedenza) non è una malattia molto pruriginosa, e di solito le sue lesioni non sono simmetriche. La presenza di bollicine e segni di grattamento su orecchie e testa fanno pensare ad una componente infiammatoria/allergica; valuterei anche la eventuale presenza di acari all’interno dei condotti uditivi, perché tali parassiti sono perfettamente in grado di evocare i sintomi da lei descritti. In ultima analisi, se il disturbo è insorto in estate, prenderei in considerazione l’ipotesi di una dermatite da raggi solari.

Cordiali saluti.

Altre letture consigliate

Alitosi: sai cos’è la parodontopatia?

Claudia Ferronato

Cucciola adottata ha paura di tutto

Claudia Ferronato

Intervento alla mammella nel cane, con o senza sterilizzazione?

Redazione Quattro Zampe

Il mio cane vomita: che cosa posso fare?

Redazione Quattro Zampe

Cisti prostatica nel cane: come intervenire?

Redazione Quattro Zampe

Incontinenza nel cane: consigli omeopatici

Redazione Quattro Zampe