sabato, 17 Nov 2018
Quattro Zampe
Sacro di Birmania
Curiosità

Sacro di Birmania: identikit con la coda a pennacchio

Non sappiamo se il Sacro di Birmania provenga davvero dall’Asia Sudorientale, perché sulle sue origini si intrecciano notizie storiche, leggende e un certo alone di mistero, da cui gli è derivato anche l’appellativo di ‘sacro’. In ogni caso, il risultato è un incantevole felino dal portamento elegante, vestito di un mantello semilungo, sof_ce e setoso, delicatamente sfumato alle estremità. L’espressione del muso, dolce e intelligente, è resa più intensa dagli occhi blu, che illuminano la maschera, più scura rispetto alla tonalità di base del pelo. Particolari distintivi di questo gatto sono poi la folta coda a pennacchio e, soprattutto, i ‘guantini’ bianchi, da vero ‘gentilgatto’, sulle quattro zampe.

 

Vediamo nel dettaglio le sue caratteristiche fisiche e impariamo a conoscerlo con il nostro identikit.

 

RAZZA: Sacro di Birmania

ORIGINE: Birmania (oggi Myanmar) o Francia, la data è ignota

ASCENDENZA: incerta

ALTRI NOMI: Birmano

PESO: 3-4,5 kg la femmina, da 4,5 a 7kg il maschio

IBRIDAZIONI: nessuna

TEMPERAMENTO: dolce e affettuoso, ma riservato, amante della famiglia

 

  • Sacro di BirmaniaTESTA: di ossatura forte, leggermente bombata, con mento forte, guance piene e arrotondate; il naso ha una leggera depressione ma senza stop
  • ORECCHIE: piuttosto piccole e arrotondate, piazzate leggermente inclinate sulla testa e non vicine tra loro
  • OCCHI: di forma leggermente ovale, hanno un intenso colore blu zaffiro scuro
  • CORPO: di taglia media, leggermente allungato; i maschi sono più massicci delle femmine
  • MANTELLO: di lunghezza media sul corpo, più abbondante su collo, cosce e coda; morbido e setoso al tatto, con poco sottopelo; muso, orecchie, zampe e coda di colore uniforme e in contrasto con quello del corpo
  • ZAMPE: corte e forti, con piedi rotondi; tipiche del Birmano sono le quattro estremità guantate di bianco puro, in modo regolare e simmetrico fino alle dita o all’ articolazione; nelle zampe posteriori sono ammessi guanti un poco più alti
  • CODA: a pennacchio, portata alta, di lunghezza media e ben fornita di pelo

 

IMPEGNO Si adatta benissimo alla vita in appartamento, ma ha bisogno di interagire spesso con il padrone, col gioco e le coccole, di sentirsi oggetto delle sue attenzioni.

CURE MEDICHE Generalmente sano e robusto, si mostra spesso esigente e schizzinoso nei confronti del cibo: senza assecondarlo troppo nei suoi capricci, bisogna però variare il più possibile la sua alimentazione.

SOCIALITÀ Dolce e affettuoso, amante della famiglia e dei bambini, va molto d’accordo anche con altri gatti o con i cani di casa.

 

PELO Basta una bella spazzolata quotidiana.

 

 

Altre letture consigliate

Mango, il gatto che da 4 anni vive in un supermercato

Redazione Quattro Zampe

Gatto siamese e gatto orientale: principi d’eleganza

Redazione Quattro Zampe

Sacro di Birmania: sua grazia felina

Redazione Quattro Zampe