fbpx
venerdì, 24 Mag 2019
Quattro Zampe
mondo gatto
Curiosità Gatti Salute e benessere

Mondo gatto

Quello dei gatti è un universo che affascina. Divergendo dai cani per molteplici peculiarità, questi piccoli felini vanno conosciuti approfonditamente e rispettati.

La principale caratteristica che accomuna tutti i pelosi baffuti, è la curiosità. Gatto è infatti sinonimo di esplorazione, oltre che di caccia, un’attività che gli risulta particolarmente congeniale.

I mici sono continuamente in cerca di nuove esperienze, se non di vere e proprie prede da inseguire e agguantare velocemente. Proprio per questo motivo capita spesso che il gatto di casa si ritrovi nei guai: una scatola vuota, un vaso dal collo allungato, una finestra aperta, uno straccio penzoloni, rappresentano tutti potenziali incentivi al salto.

Balzi improvvisi e cadute fragorose sono all’ordine del giorno, resi possibili anche dai comodi artigli retrattili e la furtività che contraddistingue questi animali.

Leone di casa

conosci il tuo felino

Per doti atletiche e fierezza, sarebbe possibile definire i gatti domestici dei piccoli leoncini, in grado di coniugare velocità ed equilibrio in un mix formidabile, degno di un trapezista professionista.

Dimesione verticale

gatti

A differenza di uomini e cani, i gatti non sono schiacciati dalla bidimensionalità. Una spina dorsale flessibile e leggera, unita a connessioni intervertebrali particolarmente elastiche, gli garantisce una spinta propulsiva verso l’alto e la possibilità di ruotare il corpo fino a 180° anche in aria. Per gli amici felini la casa è davvero tridimensionale!

Altre letture consigliate

Lotta al randagismo, la Lombardia lancia l’anagrafe felina

Alessandro Macciò

Famiglie moderne: la gatta Pusha e i suoi scoiattoli

Silvia Quaranta

Il menu dei pet? Con la nutrigenomica è più naturale

Bologna, mezzo milione di euro in eredità ai gatti

Alessandro Macciò

Meow Meow Cruise, la crociera per gli amanti dei gatti

Alessandro Macciò

Lecce, il premier Conte al campus con un gatto in braccio

Alessandro Macciò