fbpx
giovedì, 21 Mar 2019
Quattro Zampe
Razze Feline

Turco Van

Il Turco Van, originario delle regioni fredde della Turchia, è un abilissimo pescatore e sa perfino nuotare. Ancora poco conosciuto in Italia, è piuttosto raro anche nel resto del mondo.

Il Turco Van è un bel micione dall’inconfondibile mantello semilungo, bianco candido con fiamme rosso-dorato o crema alla base delle orecchie

Una folta, soffice coda dello stesso colore, è un felino davvero speciale. Nel suo paese di origine viene chiamato ‘gatto nuotatore’, oppure ‘gatto di Allah’, perché la leggenda narra che il profeta, per salvarlo dalla fame provocata da una moria di pesci, gli abbia appoggiato una mano sulla testa e l’altra sulla coda, lasciando sul suo mantello bianco-gesso un’indelebile impronta rossa. La natura lo ha fornito di una serica pelliccia, morbida e fitta, ma priva di sottopelo lanoso, sontuosa nella stagione invernale e decisamente più corta nei mesi estivi: è il risultato di un naturale adattamento al clima della terra da cui proviene, gelido in inverno e caldissimo l’estate. La sua corporatura è robusta, piuttosto allungata, con spalle muscolose e zampe di media lunghezza. I grandi occhi ovali, dallo sguardo intenso e intelligente, possono essere ambra, blu o impari.

La scoperta del Turco Van si deve a due viaggiatori inglesi.

Nel 1955, colpiti dalla sua somiglianza con l’Angora e dalla singolarissima capacità di tuffarsi nell’acqua per catturare il pesce, ne importarono due esemplari, maschio e femmina, da cui nacquero piccoli che avevano un mantello identico a quello dei genitori: bianco e semilungo, con macchie castano chiaro sulla testa e la coda dello stesso colore. Si ritiene che questa razza, riconosciuta in Inghilterra nel 1969, sia una particolare forma dell’Angora Turco, sviluppatasi nella zona del Lago di Van, nella Turchia sud orientale.

Abituato da secoli alla convivenza con l’uomo.

Questo simpatico felino è un animale intelligente e coccolone, capace di interagire in modo straordinario con le persone alle quali è legato da profondo affetto. Ama la vita domestica e il massimo per lui sarebbe potersi muovere in una casa con giardino e vasca dei pesci (che avrebbero, però, vita breve), dando libero sfogo alla sua incontenibile passione per l’acqua: la cerca e vi si immerge senza il minimo timore, vi butta palline e fili d’erba, per poi tuffarsi a ‘ripescare la preda’. Quando non ha a disposizione niente di meglio, è capace di tuffarsi anche nella ciotola dell’acqua da bere.

Particolarmente attivo e vivace, cacciatore irriducibile e abilissimo pescatore.

Si mantiene molto agile e giocherellone anche in età matura…rincorre qualunque cosa si muova, segue il padrone in ogni suo movimento e gli ‘parla’ di continuo.

Cerca la compagnia dei suoi familiari e detesta rimanere solo.

Ha una forte personalità, va d’accordo con gli altri animali, anche cani di taglia grande, ma è tendenzialmente dominante e cerca di sottometterli. Essendo piuttosto permaloso, non accetta facilmente di essere sgridato o punito, ma poi non sa resistere alla tentazione del gioco: una pallina, un topolino di pezza o un semplice pezzetto di carta gli faranno subito dimenticare l’offesa. È, insomma, il gatto ideale per chi ha un bel giardino e può, quindi, permettergli di stare all’aperto, per chi cerca un animale divertente e ‘di carattere’, per chi è disposto ad accettare senza drammi qualche piccolo incidente domestico (per esempio, un micio che, tutto bagnato, salta sul divano o sulla scrivania dello studio).

Può diventare un piacevolissimo compagno di vita per le persone sole

Non sopporta di rimanere fermo a lungo, quindi, non ama troppo stare in braccio a farsi coccolare. Socievole e giocherellone, affettuoso e vivace, è anche grande amico dei bambini, ma con una certa cautela nel caso dei più piccoli, perché è molto energico e nella foga del gioco può diventare un po’ irruento. Assolutamente sconsigliabile, invece, a chi desidera un tranquillo ‘animale da grembo’, a chi vive in una casa-bomboniera, alle persone insofferenti e nervose. In ogni caso, il Turco Van è perfetto per chi ha già una certa esperienza di gatti e per chi ama i felini particolarmente attivi. Chi fosse, invece, alla sua prima esperienza, dovrebbe poter far conto sui consigli e sull’aiuto dell’allevatore o di un esperto, magari anche a distanza.

Razza del Turco Van.             

                                                                                        

Origine

Lago di Van nella Turchia sud orientale, XIV-XV secolo

Ascendenza delTurco Van

gatti selvatici e semidomestici

Altri nomi

Turkish Van, Kinali Kedi

Peso del Turco Van

4-5 kg la femmina, 5-8 kg il maschio

Ibridazioni del Turco Van

Nessuna.

Temperamento del Turco Van

Socievole, vivace, giocherellone.

Testa del Turco Van

Un corto triangolo smussato, con muso arrotondato, fronte leggermente bombata, naso di media lunghezza con un lieve stop a livello degli occhi, collo piuttosto corto e muscoloso.

Orecchie del Turco Van

Da medie a grandi, alte sulla testa e con apertura verso l’esterno, ricche di pelo, leggermente arrotondate all’estremità.

Occhi del Turco Van

Grandi, ovali e leggermente obliqui, espressivi, di colore blu, impari, ambra o verde.

Corpo del Turco Van

Di taglia medio-grande, pesante e solido, robusto e allungato, molto muscoloso.

Zampe del Turco Van

Mediamente lunghe, muscolose, con graziosi piedi arrotondati e ciuffi di pelo tra le dita.

Coda del Turco Van

Di lunghezza media, folta e soffice, ma senza sottopelo, colorata su tutta la lunghezza.

Mantello del Turco Van

Semilungo, impermeabile, soffice e poco aderente al corpo, di tessitura serica, senza sottopelo lanoso, ma con calzoni e abbondante collare.

Colore del Turco Van

Bianco-gesso sul corpo e rosso, bruno rossiccio, crema o tortie solo al contorno delle orecchie e sulla coda, ad anelli alternati in chiaro-scuro, netti e ben separati.

Impegno del Turco Van

Indipendente ed esuberante, non si piega facilmente alle regole del bon ton felino; almeno ogni tanto dovrebbe avere la possibilità di giocare liberamente con l’acqua.

Cure Mediche del Turco Van

È un bel gattone robusto, che può stare tranquillamente all’aperto, perché non soffre né il freddo invernale, né l’afa estiva; abilissimo pescatore in natura, adora il pesce, che deve essere spesso presente nella sua dieta, non troppo ricca di carne.

Socialità del Turco Van

Ama molto la compagnia delle persone e detesta restare da solo; esuberante, giocherellone anche in età avanzata e molto affettuoso, segue il padrone in ogni suo movimento e gli ‘parla’ di continuo.

Pelo del Turco Van

Durante l’inverno, il mantello semilungo, ma privo di sottopelo, richiede solo regolari spazzolate, mentre in primavera questo gatto perde moltissimo pelo: per evitare che possa ingerirlo, bisogna spazzolarlo con cura quotidianamente.                                                                                                                                                  

 

Altre letture consigliate

L’Egyptian Mau

Redazione Quattro Zampe

Snowshoe

Redazione Quattro Zampe

Norvegese delle Foreste

Giulia Settimo