fbpx
lunedì, 27 Mag 2019
Quattro Zampe
Curiosità

Animali domestici, Italia al top in Europa

L’Italia è tra i Paesi europei col maggior numero di animali domestici, sia in valori assoluti che in rapporto alla popolazione umana. La conferma arriva dalla ricerca del Censis “Il valore sociale dei medici veterinari”, presentata a Roma con la Federazione Nazionale Ordini Veterinari Italiani (Fnovi).

In Italia ci sono 32,1 milioni di animali domestici, presenti nel 53,1% delle case.

L’Italia è seconda in Europa dietro all’Ungheria nel rapporto tra abitanti umani e animali domestici.

Se invece si considera solo il dato numerico, l’Italia è terza dietro a Germania e Francia.

Uccelli al primo posto, poi gatti e cani

In Italia, gli animali domestici sono più di quelli da allevamento (32,1 milioni contro 23). A sorpresa, i più numerosi sono gli uccelli. La classifica dei pet più gettonati infatti vede al primo posto pappagalli e canarini (12,8 milioni), al secondo i gatti (7,4) e al terzo i cani (6,9). Più distaccati i piccoli mammiferi come criceti e conigli (1,8 milioni), i pesci (1,6) e i rettili (1,3). Dal 2008 a oggi, la situazione è rimasta abbastanza stabile sia tra i gatti (+1,3%) che tra i cani (+0,1%).

L’Italia nella classifica degli animali domestici

Il Paese europeo col maggior numero di animali domestici è la Germania (37,5 milioni), seguita da Francia (32,8) e Italia (32,1). Prima per numero di gatti, cani, pesci e piccoli mammiferi, la Germania cede il primo posto all’Italia per quanto riguarda uccelli e rettili. L’Ungheria (5,3 milioni di animali domestici) è solo decima, ma balza in testa alla classifica del rapporto tra abitanti umani e pet (54,2%). Sul podio anche l’Italia (53,1%) e il Belgio (49,2%).

Nel 2017 spesi circa 5 miliardi di euro

Tornando all’Italia, il 15,1% delle famiglie ha due animali domestici e l’8,6% ne ha tre. I pet tengono compagnia al 54% dei single e al 52,3% delle coppie, ma soprattutto al 68,1% delle persone separate o divorziate. E nel 2017 le famiglie italiane hanno speso circa 5 miliardi di euro per il benessere dei loro animali (+12,9% dal 2014). La spesa più consistente riguarda l’alimentazione di cani e gatti, che ha superato i due miliardi (+10,6% in tre anni).

Approfondimenti: 

Se vuoi saperne di più, leggi anche L’Eurispes lo conferma: in Italia gli animali sono di famiglia

Altre letture consigliate

Giornata dell’adozione, la Cina dà l’esempio

Alessandro Macciò

Wildlife Photographer of the Year, natura selvaggia in Valle d’Aosta

Maria Paola Gianni

Alessandria, un ponte dell’arcobaleno nel cimitero degli animali

Alessandro Macciò

Milano, nasce Uptown il primo quartiere d’Italia pensato per i pet

Alessandro Macciò

Pecore al macello, Piqué insegue il camion e si perde

Alessandro Macciò

L’oroscopo del mese di aprile 2019