venerdì, 16 Nov 2018
Quattro Zampe
effetto palla
Curiosità

Vi ricordate di Palla? I tanti progetti della onlus “Effetto Palla”

Monica Pais, Medico Veterinario e fondatrice della Clinica Duemari, con sede a Oristano, ha salvato “Palla”.
La giovane Pitt Bull aveva il muso gonfio e deformato a causa di un laccio di nylon stretto intorno al collo. La dottoressa Pais ha fondato la onlus “Effetto Palla”, che ha l’obiettivo di aiutare animali feriti, randagi e in difficoltà.

Il ritrovamento di Palla

Era il gennaio 2016 quando una cagnolina magrissima, con la testa deformata è stata recuperata a Terralba, in provincia di Oristano.
Era difficile definirne la razza, e il muso gonfio all’inverosimile a causa di un laccio di nylon stretto intorno al collo.
Stava vagavando in cerca di cibo ed è stata accompagnata alla clinica Duemari, che si occupa di mettere in sesto i “rottami” della zona.
La situazione è apparsa, fin da subito, gravissima.
Il cappio al collo aveva segato cute e muscolo, impedendo al sangue di defluire correttamente, tanto da farle rischiare quasi la decapitazione.

I medici non sapevano se sarebbero stati in grado di salvarla.

Tuttavia, grazie alle amorevoli cure e alla sua voglia di vivere, la cagnolina è finalmente guarita ed è diventata bellissima.
Le è stato dato il nome di Palla per le dimensioni della testa.
Palla è diventata un po’ la mascotte della struttura, nonché la nuova compagna pelosa della dottoressa Monica Pais.
La storia di Palla è riuscita ad accendere l’interesse per i cani sventurati bisognosi di aiuto.
E ha spinto la dottoressa Pais, che aveva già in mente un progetto simile, a fondare una onlus.
La onlus porta il suo nome, “Effetto Palla”, ha sede a Oristano e aiuta, in particolare, gli animali randagi e in difficoltà.

I progetti seguiti dalla onlus “Effetto Palla”

Nata nell’aprile 2016 la onlus ha già realizzato molti progetti tra i quali:

• Progetto Terremoto.
Finanziamento primo soccorso di 28 tra cani e gatti rimasti feriti nel terremoto a Rieti, presso la Clinica veterinaria Centro Italia.
• Progetto Villacidro in Sardegna.
Finanziamento e acquisto di 20 casette in legno per la ricostruzione del canile rifugio Amici di Susy. Inoltre, 150 cani recuperati dal vecchio canile sotto sfratto.
• Progetto Terremotini sfollati, in Centro Italia.
In collaborazione con la protezione civile di Porto Sant’Elpidio, ricerca, raccolta e distribuzione di cibo e farmaci per gli animali sfollati dalle aree terremotate.
• Progetto Romania, in collaborazione con Save the Dogs.
Partecipazione alla costruzione di un ospedale veterinario dedicato agli animali randagi.
Progetto di soccorso, sterilizzazione ed educazione sanitaria.
• Progetto “Palla Prigioniera” in Sardegna.
Progetto in collaborazione con le amministrazioni comunali della Sardegna per la ricerca, identificazione, cura e adozione di animali internati nei canili comunali in gravi stati di malattia.

Info:
Clinica Duemari

di Maria Paola Gianni

Altre letture consigliate

La magia della migrazione

Redazione Quattro Zampe

Sai cos’è lo “snoot challenge”? Prova anche tu la sfida del momento!

Claudia Ferronato

Bentley è sopravvissuto a un terribile incidente

Claudia Ferronato