fbpx
venerdì, 26 Apr 2019
Quattro Zampe
Curiosità

LAV: 365 giorni “Dalla parte degli Animali”

Stilare un bilancio sociale può sembrare uno strumento per addetti ai lavori, un documento complesso, fatto di numeri e dati da analizzare, ma non sempre è così. Per Lav è innanzitutto strumento di trasparenza e responsabilità con cui l’associazione racconta i risultati ottenuti durante l’anno – in questa ultima edizione, il 2017 – dodici mesi di grande impegno per l’associazione, che da oltre quarant’anni difende i diritti di tutti gli animali.

Dal Bilancio Sociale Lav 2017: storie, numeri e testimonianze in difesa di tutti gli animali

Il Bilancio Sociale Lav 2017 parla di storie, prima che di numeri, di risultati ottenuti grazie alla sinergia tra le tante persone che ogni giorno si battono per gli animali: da chi lavora nell’associazione ai volontari, dai soci ai tanti cittadini che ogni giorno si rivolgono a Lav, dalle istituzioni ai settori della società civile con cui da anni l’associazione collabora.

Anna, il cane Cucciola e il permesso di lavoro

Sono storie trasversali, che intercettano mondi diversi. Una è quella della signora Anna: il suo cane, Cucciola, stava molto male e aveva bisogno di un intervento veterinario urgente. Single, non avendo alternative per stare vicino al suo quattro zampe, aveva chiesto senza successo al suo datore di lavoro – un’università romana – il riconoscimento di un permesso retribuito per due giorni di assenza. Un diritto, questo, che in un primo tempo non le era stata accordato e solo successivamente, grazie al supporto tecnico-giuridico offerto da Lav, è stato riconosciuto dal datore. Un caso unico che ha suscitato l’interesse dei media fin oltre confine: per la prima volta a un dipendente pubblico è stato riconosciuto il diritto a un permesso retribuito, per assistere un “familiare” non umano. Una vera innovazione sociale che, se attuata in modo appropriato, può venire incontro alle esigenze concrete di tante persone che si prendono cura di animali, oltre a elevare di fatto lo status di milioni di quattro zampe a membri della famiglia.

Il caso Green Hill

Processo a Green Hill a Brescia. Manifestazione con cani beagle fuori dal tribunale (Fotogramma Brescia Andrea Campan, BRESCIA – 2014-11-12)

Sono tantissime le piccole storie quotidiane in cui Lav interviene al fianco degli animali e di chi se ne prende cura. Accanto a queste, il Bilancio Sociale Lav racconta anche le grandi battaglie, le storie che fanno epoca: come il caso Green Hill, che nel 2017 si è concluso con la condanna, in terzo grado di giudizio, dei vertici dell’allevamento di Beagle destinati alla sperimentazione. Un caso unico che non ha precedenti per numero di animali “da laboratorio” liberati – 2.639 cani, tra cui mamme e molti cuccioli, messi in salvo e affidati a famiglie nel giro di poche settimane – una battaglia giudiziaria clamorosa che ha visto l’associazione impegnata senza sosta per oltre cinque anni, coronati dalla condanna fino in Cassazione.

Con al proprio interno un ufficio legale che opera direttamente e coordina un network di 200 avvocati volontari, Lav segue oltre 100 procedimenti penali ogni anno. Dei 27 processi che si sono conclusi nel 2017, sono 16 le condanne ottenute per maltrattamento di animali.

Il salvataggio dei macachi

Accanto al lavoro legale e istituzionale, Lav è presente in tutta Italia con 68 tra sedi locali, punti di riferimento e gruppi attivi a livello territoriale, opera su 11 aree d’intervento, con azioni sul campo, da Nord a Sud, in soccorso degli animali. Un esempio di questo lavoro di squadra è il salvataggio, nel 2017, di 27 macachi provenienti da un laboratorio di Padova, oggi al sicuro dalla sperimentazione, che si aggiungono alla colonia di 16 macachi provenienti dall’Università di Modena, liberati nel 2016 grazie alle pressioni esercitate da Lav fino a ottenere l’importante chiusura di questa linea di ricerca. Ora anche loro vivono sereni in una struttura d’eccellenza all’interno del Centro di recupero di Semproniano, in Maremma.

Se queste sono le vittorie simbolo del 2017, ci sono moltissime altre storie a lieto fine che Lav racconta nel suo Bilancio Sociale: piccoli grandi risultati quotidiani che ci parlano di un impegno costante e diffuso, per tutti gli animali e per chi si prende cura di loro.

Il Bilancio Sociale Lav è consultabile su www.lav.it

Approfondimenti:

Altre battaglie da combattere? Stop al circo con gli animali, il governo scende in campo

Altre letture consigliate

Giornata dell’adozione, la Cina dà l’esempio

Alessandro Macciò

Wildlife Photographer of the Year, natura selvaggia in Valle d’Aosta

Maria Paola Gianni

Alessandria, un ponte dell’arcobaleno nel cimitero degli animali

Alessandro Macciò