mercoledì, 29 Gen 2020
Quattro Zampe
Salute e Benessere

Fallo mangiar bene: proteine e acqua

Abbiamo visto già quale possa essere il tipo di alimentazione ideale per il nostro furetto e come si possa offrirgli in alternativa delle crocchette di ottima qualità composte da alimenti di origine animale. Ma trovarne adeguate per furetti è molto difficile. Gli ingredienti vanno sempre controllati con la massima attenzione, perché spesso nella dieta commerciale sono presenti cereali e proteine vegetali che causano calcoli alle vie urinarie, problemi cutanei, patologie infiammatorie gastrointestinali, crescita stentata. Non solo. I carboidrati che ingeriti portano alla formazione di glucosio, possono favorire lo sviluppo dell’insulinoma, un tumore del pancreas con un’elevatissima incidenza per questa specie. Come ovviare a tutto questo? Con alimenti di nuova concezione, composti esclusivamente con ingredienti di origine animale, formulati per gatti, ma ancora poco comuni in Italia. Per un furetto adulto in condizioni normali la composizione ideale del cibo è la seguente: proteine 36-38% (e comunque non meno del 32%), grassi 22-24%; la fibra deve essere presente in percentuale minima, cioè 1,5%; se è presente in quantità superiore, è meglio scartare quel prodotto.

No al pesce e ai cibi umidi

Le proteine del pesce non vanno bene. Non sono assimilate adeguatamente e devono essere presenti in una percentuale molto bassa. Le crocchette per cani non vanno altrettanto bene, così come le diete vegetariane per cani o gatti. Lo stesso vale per i cibi umidi che predispongono a problemi dentali. In generale, meglio le marche premium di crocchette per gatto, che, se di ottima qualità e adeguate alle necessità del furetto, non hanno bisogno di alcuna integrazione.

Acqua e cibo sempre a disposizione

L’acqua non deve mai mancare e va cambiata spesso e somministrata attraverso gli abbeveratoi a goccia sempre ben funzionanti. Il cibo dev’essere sempre lasciato a disposizione, poiché in natura il furetto fa pasti piccoli e numerosi. Sa da sé qual è il suo fabbisogno giornaliero, ma alimenti particolarmente appetibili potrebbero portare all’obesità. In tal caso sarà la quantità di cibo ad essere diminuita e non la tipologia ad essere cambiata, affiancando a questo un’adeguata attività fisica. Un furetto obeso spesso è un animale annoiato, che non avendo altri stimoli, rivolge tutte le sue attenzioni al cibo.

Altre letture consigliate

Cucciolate indesiderate? No, grazie

Valentina Maggio

Se fegato, pancreas e surreni di cane e gatto fanno i capricci

Valentina Maggio

La ciotola di cane e gatto? Ecco come prepararla ad hoc

Redazione Quattro Zampe

Basta malattie infiammatorie intestinali! Cos’è l’Infiammatory Bowel Disease

Valentina Maggio

Bio per cani e gatti, la dieta perfetta parte da qui

Redazione Quattro Zampe

Alimentazione del cane e del gatto, la dieta perfetta è “ad hoc”

Redazione Quattro Zampe