fbpx
martedì, 15 Ott 2019
Quattro Zampe
news

Adozione cane: Turbo, incrocio Border Collie

Turbo, il nome è già tutto un programma, forse è proprio dal suo nome che arriva tutta l’energia di questo incrocio Border Collie di circa 4-5 anni, sui 30 Kg, di taglia decisamente superiore alla razza dei Border ma con la stessa energia e vitalità.

Turbo è in canile da più di tre anni e la continua reclusione lo ha reso irrequieto e nervoso. È un cane cha sa dare molto ma ha bisogno di una guida sicura che gli dedichi attenzioni “costruttive” per contenere la sua euforia e tenere sotto controllo il suo livello di eccitabilità. Turbo se innescato con attività inadeguate è in grado di prendere il sopravvento sulla situazione cercando di averne il controllo con comportamenti ineducati. Ha bisogno di incontri specifici e continuativi con l’eventuale adottante a cui dovrà imparare a riferirsi per qualsiasi cosa.

L’adottante dovrà essere un ragazzo oppure una coppia (no bambini o adolescenti per ora) appassionata della razza e con tempo a disposizione da potergli dedicare. La coerenza degli atteggiamenti da tenere con Turbo dovrà essere un must assoluto.

Turbo ha bisogno di parecchio movimento fisico giornaliero, come per qualsiasi altro Border, e le attività specifiche da fare con lui saranno seguite gratuitamente nel primo periodo da educatori/educatrici. È un cane con un’ottima capacità di apprendimento. Adora le attività fatte in collaborazione con il proprio compagno umano ma non gradisce l’eccessiva manipolazione se non ha fiducia nella persona.

No altri cani maschi, femmine da valutare. È preferibile un’adozione in Lombardia. No box, no catena, no serraglio.

Per adozione cane: animalibera.appelli@gmail.com

 

 

Altre letture consigliate

Il film “Il Re Leone” aiuterà i leoni africani

Maria Paola Gianni

Torna, a Milano, il Raduno Cani Simpatia

Redazione Quattro Zampe

Una zebra a pois

Redazione Quattro Zampe

Oipa Italia onlus lancia la campagna #tuttescuse con Ale&Franz

Lucrezia Castello

Animalisti Italiani onlus lancia la campagna contro l’abbandono

Maria Paola Gianni

Concorso fotografico della FISC