sabato, 17 Nov 2018
Quattro Zampe
centro cinofilo reaxel
Centri Cinofili

Al Centro Cinofilo ReAxel si danza tra gli ostacoli

Il Centro Cinofilo ReAxel si sviluppa su oltre 11mila mq di terreno, tutto recintato, per vivere al meglio il rapporto uomo-cane.
Tanti i corsi di educazione cinofila con istruttori ed educatori professionisti, compresa la formazione delle unità di soccorso.

centro cinofilo reaxel

Nel 2010 a Trovatello (To) nasce il Centro Cinofilo ReAxel.

Il centro cinofilo “ReAxel” è a Trovatello, in provincia di Torino, nasce dall’unione del nome di due cani, Rea, Golden Retriever, e Axel, Pastore Tedesco.
Si tratta dei compagni di vita di Alessandro e Fulvia, marito e moglie, nonché proprietari della struttura. È nato nel 2010, quando la coppia decide di cambiare vita dedicandosi completamente a quello che più ama, promuovere e diffondere l’attività cinofila del territorio.
Un punto di partenza per creare un luogo di ritrovo per molti appassionati, dando una corretta informazione e avvicinando sempre più persone a tutto ciò che riguarda l’universo cane.
Abbiamo intervistato Alessandro e Silvia, per farci raccontare la realizzazione del loro sogno.

Alessandro e Silvia, che attività svolgete al centro “ReAxel”?

Essendo ampio oltre 11mila mq, permette di offrire qualsiasi tipo di corso.
Da quello base, dove insegniamo come convivere al meglio col proprio cane, alle diverse discipline sportive come agility, obedience, disc dog, rally-O.
Ogni anno, poi, si svolgono corsi di formazione sia per Addestratori Cinofili Enci, sia per Tecnici di Agility Fisc.
Oltre ai numerosi stage per rimanere aggiornati sul grande mondo dei cani che è in continua evoluzione.
È stato anche creato un gruppo di protezione civile, il Nucleo cinofilo soccorso Piemonte che fa parte dell’Associazione Nazionale Alpini sez.Torino.
Vengono formati binomi operativi per la ricerca dispersi in superficie e macerie (terremoti).
Di più. Organizziamo molte iniziative di beneficienza e le giornate con i bambini e i ragazzi delle scuole piemontesi.

centro cinofilo reaxel

Che soddisfazioni provate nello svolgere attività cinofile interagendo con animali

che da voi si divertono e migliorano carattere e socializzazione?

La soddisfazione più grande arriva quando vediamo crearsi delle bellissime intese tra i proprietari e i propri amici a quattro zampe.
Quando la passione e l’amore per essi porta a impegnarsi e a divertirsi insieme creando un vero binomio. Una di queste attività è proprio l’agility, una disciplina magica che permette al cane e al conduttore di diventare una cosa sola, ritrovandosi in un’intesa perfetta in una sorta di danza tra gli ostacoli.
E’ l’ambiente ideale per raggiungere molti obiettivi.
Come imparare a conoscere meglio il proprio cane, a comunicare con lui, a rafforzare sempre di più un rapporto basato sul rispetto reciproco, sull’amicizia e sulla fiducia.

centro cinofilo reaxel

Alan, tu sei istruttore al centro cinofilo “ReAxel”,

da quando hai iniziato a praticare l’agility?

Sono venuto a conoscenza dell’agility parecchi anni fa, è nato tutto per il semplice divertimento con il mio primo cane, Vanilla.
Da lì a poco è diventata come una droga, qualcosa di cui non puoi fare a meno.
Poi è entrata in famiglia il mio primo Border Collie, Mirage.
Tanti allenamenti, weekend fuori casa, un’attività sportiva e dinamica molto intensa.
A un certo punto ho sentito l’esigenza di trasmettere quello che sapevo di questa bellissima disciplina al prossimo.

E se tornassi indietro, rifaresti questa scelta di vita all’insegna dell’agility?

Molti me lo chiedono spesso, mi domandano se vale davvero la pena passare così tanto tempo sui campi di agility.
Beh, senza pensarci due volte, la risposta è sempre la stessa.
Ovvio che sì.
È difficile spiegare a chi non è “un addetto ai lavori”  quanto ti può veramente dare un cane quando passi così tanto tempo a insegnargli qualcosa, quando ti diverti con lui.
Inizi a goderti quei momenti, senti che qualcosa è cambiato.
Quando ci si capisce con un solo sguardo e si inizia la “danza” tra gli ostacoli.
In quel momento siamo solo noi due, tutto il resto non conta.
Il legame che si instaura è unico e indissolubile.
Adesso, ad esempio, sto preparando un cucciolo di Border Collie, Elite.
Un cane che mi sta dando molto.
Nuovi stimoli mi tengono legato a questo mondo.
Divertimento e tecnica sono parte fondamentale del lavoro.
La più grande soddisfazione dell’insegnamento è vedere altri che, come me, si appassionano a questo ambiente e creano qualcosa di speciale.
Quando stanno diventando un vero binomio lo vedi dai loro occhi.

di Erika Lunardi

Altre letture consigliate

Centro cinofilo La Margherita: eccellenza nel Veneto

Redazione Quattro Zampe

Centro cinofilo Vondavid Sporting Dog, una garanzia

Redazione Quattro Zampe

Con gli Amici del Blu Dog si diventa migliori

Claudia Ferronato