fbpx
martedì, 17 Set 2019
Quattro Zampe
Itinerari Pet Friendly Primo Piano

Il lago di San Domenico, paradiso pet friendly

Dopo il nostro viaggio in Grecia, io, Claudia e la nostra dolce cagnolina Opi abbiamo deciso di concederci un fine settimana sull’appennino abruzzese. A un paio d’ore di auto da Roma c’è una zona meravigliosa dal punto di vista naturalistico, costituita da borghi dove il tempo sembra essersi fermato. Qui i ritmi sono scanditi dai cicli delle stagioni e le esigenze di chi ci vive sono quelle primarie, ben lontane dal concetto di consumismo e frenesia al quale, da cittadino pentito, sono abituato. Da queste parti gli animali sono ancora liberi di vivere in una natura che l’uomo, per fortuna, ha deciso di preservare, il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

COME ARRIVARCI

Abbiamo percorso l’autostrada A1, direzione Napoli, fino allo svincolo di Ferentino, da lì abbiamo preso la superstrada, direzione Sora. Pausa corsetta e pipì e, arrivati a Sora, in provincia di Frosinone, abbiamo imboccato la strada regionale 666 che, passando per Campoli Appennino, porta sul passo di Forca d’Acero. Scendendo dal passo siamo arrivati all’antico borgo, ove tutto quello che ti circonda sembra non curarsi dello scorrere del temp. Ci siamo diretti verso il villaggio di Villetta Barrea, situato sulle sponde del meraviglioso lago di Barrea. Ci siamo poi diretti verso il Passo Godi, scesi giù per il turistico borgo di Scanno situato sul lago di Scanno. Abbiamo deviato per una visita al disabitato borgo di Frattura Vecchia, distrutto nel 1915 dal devastante terremoto della Marsica e, percorrendo le incantevoli gole del Sagittario, siamo giunti al Lago di San Domenico.

UN LAGO DA SOGNO

È questo incantevole luogo che la nostra Opi vuole farci approfondire per fare capire come sia “a prova di zampa”, cioè pet-friendly. Il lago di San Domenico prende il nome dall’Eremo di San Domenico, suggestiva chiesetta situata sulle sponde delle sue verdi e limpide acque. È un laghetto artificiale dalle acque calme e trasparenti, costituitosi a seguito della costruzione di una diga sul fiume Sagittario, circondato su tutti i lati da montagne, ai piedi dell’arroccato villaggio di Villalago. Si può arrivare in auto fino a lambire la sponda orientale, ove lungo la strada sono stati ricavati degli spazi per parcheggiare una decina di automobili. Lasciata l’auto, si procede a piedi lungo un piccolo e suggestivo ponte pedonale che porta sulla riva occidentale del colorato bacino artificiale. Arrivati sul ponte, in assenza di turisti, abbiamo potuto lasciare Opi libera di scorrazzare.

EREMO E GROTTA DI SAN DOMENICO

Alla fine del ponte inizia un breve sentiero battuto che conduce all’Eremo di San Domenico, che risale probabilmente al 1500, luogo di culto per i monaci del tempo. Alla chiesa si accede attraverso un porticato, con una splendida vista sul lago. Il suggestivo eremo si presenta piccolo e ben tenuto e attraverso una ripida scalinata in pietra si arriva al luogo più mistico, la “grotta di San Domenico”.

COME SI ARRIVA ALLA SPIAGGETTA PET-FRIENDLY

Superato il porticato dell’eremo, il sentiero continua per giungere in quella che può essere considerata una spiaggetta, attrezzata con tavoli da pic-nic, immersa in un contesto da fiaba.  Qui, Opi non ha rinunciato a farsi tanti bagni, entrando e uscendo dal lago svariate volte appositamente per raggiungerci di corsa e renderci partecipi con potenti sgrullate della temperatura dell’acqua del piccolo lago. Alle spalle della spiaggetta, a ridosso di un chioschetto, iniziano sentieri da trekking segnalati che portano all’interno di un bosco dove poter camminare con i propri amici a quattro zampe in una natura incontaminata. Questo luogo, oltre agli indumenti e al pelo bagnato, ci ha veramente lasciato qualcosa nel cuore, e Opi non vede l’ora di tornarci. Lago di San Domenico Opi Approved.

Approfondimenti:

Se vuoi conoscere meglio il cane Opi e il suo padrone Daniele, leggi A Capo Nord con Opi

Altre letture consigliate

Oipa Italia onlus lancia la campagna #tuttescuse con Ale&Franz

Lucrezia Castello

Bio per cani e gatti, la dieta perfetta parte da qui

Redazione Quattro Zampe

Salute articolare per i nostri cani, i consigli

Redazione Quattro Zampe

Quando arriva un nuovo cucciolo in casa

Lucrezia Castello

Animalisti Italiani onlus lancia la campagna contro l’abbandono

Maria Paola Gianni

Alimentazione del cane e del gatto, la dieta perfetta è “ad hoc”

Redazione Quattro Zampe