fbpx
mercoledì, 26 Giu 2019
Quattro Zampe
viaggi pet-friendly
In vacanza con il Pet

Viaggi: cosa fare se scegli auto, treno, nave o aereo

Dimmi come viaggi… ed ecco alcuni utili suggerimenti per un viaggio senza stress, in sicurezza, con il tuo pet.

Se viaggi in auto

viaggi pet-friendly

Ai sensi dell’art. 169, 6° comma del Codice della Strada: “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore”: se si viaggia con un solo cane, questo può essere tenuto libero, a patto che non rappresenti un impedimento ovvero pericolo per la guida.
Si consiglia di avere sempre a portata di mano sia un mezzo idoneo per contenere i movimenti del cane.
E anche una copia dell’articolo del codice stradale, in modo da poterlo mostrare in caso di necessità.
In caso di viaggi con più animali, invece, ai sensi del secondo comma dello stesso articolo, occorre collocarli o in apposite gabbie o nel vano posteriore della vettura, diviso da reti o da altri mezzi idonei.
Il gatto risulta quasi sempre di difficile contenzione, pertanto va tenuto nel trasportino.

Sali in treno?

I viaggi con gli animali in treno variano a seconda della compagnia e non vi sono linee generiche per il trasporto in treno di animali domestici.
I cani di piccola taglia (fino ai 10 kg di peso) e i gatti, viaggiano nell’apposito trasportino, conforme alle normative.
Il trasportino deve essere spazioso quel tanto da permettere all’animale di rigirarsi, sdraiarsi e alzarsi sulle quattro
zampe.
Gli animali che viaggiano insieme al padrone nel trasportino, solitamente, non pagano alcun supplemento.
Per i cani di taglia medio grande (oltre i 10 chili) invece è previsto l’acquisto di un biglietto apposito.

 

Nei casi in cui è ammesso che il cane viaggi senza trasportino, l’animale deve essere tenuto al guinzaglio e munito di museruola.

Hai scelto la nave

viaggi pet-friendly

Le compagnie come Grandi Navi Veloci, Tirrenia o Corsica & Sardinia Ferries stanno dimostrando una maggiore sensibilità nell’accoglienza dei nostri amici.
Per nostra cura dovranno però essere tenuti al guinzaglio e indossare la museruola all’occorrenza.
Ed essere corredati dei necessari documenti sanitari di viaggio.
È chiaro che il buonsenso sarà sempre determinante nell’ottenere tolleranza e adeguati spazi e servizi per la coppia uomo-cane.
Meglio se, in previsione di viaggi, il cane sia a digiuno.
Va ricordato che esiste una pillola per il mal d’auto (che va benissimo anche per il mal di mare), chiedere in farmacia, dopo aver consultato il veterinario di fiducia.
Portare in viaggio anche una foto recente del cane: se dovessimo perderlo sapremo subito come mostrarlo.

Cosa fare se viaggi in aereo

I viaggi con gli animali in aereo variano da compagnia a compagnia.
Ciascuna applica una propria policy che riguarda il trasporto degli animali.
In generale, le compagnie con le quali si può viaggiare con il cane e il gatto seguono le direttive Iata (International Air Transport Association).
Iata ha emesso un regolamento generale per il trasporto aereo degli animali.
Ogni compagnia, poi, ha le sue regole particolari.
Peso e costi sono alcune delle variabili determinanti, ma ci sono anche alcune compagnie che non consentono il trasporto di animali.
Per ogni volo, è ammesso in cabina un certo numero di cani di piccola taglia (inferiori a 10 kg di peso) e gatti (alcune compagnie accettano il classico trasportino, altre ne richiedono di particolari).
I cani di media o grande taglia, invece, viaggiano nella stiva pressurizzata in apposite gabbie rinforzate.

Tipi di kennel

viaggi pet-friendly

In griglia metallica: sono i più economici e ariosi.
In plastica: sono quelli trovati di solito più confortevoli dai cani.
Rispetto a quelli in griglia metallica, però, permettono un minor passaggio di aria e quindi bisogna prestare attenzione nei periodi afosi oppure se il cane soffre particolarmente il caldo.
In tessuto morbido: leggeri e maneggevoli, ma più difficoltosi da pulire rispetto e soprattutto alcuni cani potrebbero romperli mordendoli o graffiandoli.

di Valentina Maggio
Medico veterinario, Nutrizionista cane e gatto e Istruttore cinofilo

 

 

Altre letture consigliate

Capodanno con il cane, il vademecum per portare Fido in vacanza

Alessandro Macciò

In vacanza con i pet: il kit da viaggio

Claudia Ferronato

San Marino e l’orso, l’amicizia tra storia e leggenda

Claudia Ferronato

No all’abbandono: il cane viaggia gratis su Italo, d’estate.

Claudia Ferronato

Estate: le vacanze a regola di pet

Claudia Ferronato

Simon: missione avventura

Claudia Ferronato